Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Npl e banche: cosa bolle in commissione Finanze

banche ue 22 settembre 2017

ROMA (Public Policy) - La commissione Finanze del Senato punta ad elaborare, da qui al 20 ottobre prossimo, una risoluzione sulla gestione dei crediti deteriorati delle banche "al fine di partecipare all'attuale fase legislativa e amministrativa, nello spirito della fase ascendente".

Lo ha detto, come si legge nei resoconti, il relatore dell'affare assegnato Gianluca Susta (Pd) facendo presente che "l'esame dell'affare assegnato in titolo potrà assumere adeguata concretezza se inteso nel quadro della consultazione che la Commissione europea intende concludere entro il prossimo 20 ottobre al fine di potere poi, unitamente ad Abe (Autorità bancaria europea), Bce e Stati membri, porre in essere ulteriori interventi per rendere più solido il sistema bancario europeo".

Susta, proseguendo ieri la discussione dell'affare assegnato in 6a Senato, ha nuovamente sottolineato che "si ritiene necessario attivare politiche attive che accelerino la pulizia dei bilanci bancari" e che "appare fondamentale che le banche adottino, con molta maggiore determinazione e incisività che nel recente passato, una gestione attiva di queste esposizioni e definiscano una strategia credibile per la progressiva riduzione dell'ammontare di crediti deteriorati e per evitare l’accumulo di nuovi".

continua -in abbonamento

VIC

© Riproduzione riservata