Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

I numeri sui migranti della piccola Lampedusa

pozzallo 01 luglio 2015

ROMA (Public Policy) - "Dall'inizio dell'anno a oggi, a Pozzallo (Ragusa), sono sbarcati 7.523 migranti". Lo ha detto il prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, in audizione davanti alla commissione Affari costituzionali al Senato sull'emergenza migranti.

"Fino al 2012 i numeri degli sbarchi e dei migranti giunti sulle coste siciliane sono stati contenuti" ha spiegato il prefetto, sottolineando che con l'avvio di Mare Nostrum l'approdo di Lampedusa è stato "bypassato" e i migranti "indirizzati verso la Sicilia sudorientale, quindi verso Pozzallo".

"Nel 2013, a Pozzallo, sono sbarcate 5.715 unità - ha aggiunto - Nel 2014 sono stati 27.722 i passaggi al centro di primo soccorso e assistenza di Pozzallo, di cui 1.107 approdati altrove".

"Può accadere che in un solo giorno arrivi anche un migliaio di migranti. Il centro di primo soccorso e accoglienza, che ha 180 posti, è insufficiente per cui occorre organizzare il trasferimento immediato verso le Regioni indicate dal ministero dell'Interno che sono obbligate a rendere disponibile il numero di posti sancito in virtù dell'accordo raggiunto nel 2014 in Conferenza unificata", ha proseguito il prefetto.

Vardè ha spiegato poi che "è stata reperita un'altra struttura nel Comune di Ragusa, relativamente alla quale sono state avviate le procedure per l'adeguamento: la struttura è costituita da quattro corpi di fabbrica per 1.350 mq e 8.600 mq di superficie pertinenziale esterna".

"A seguito di procedura di gara sono state individuate altre 16 strutture per 471 posti - ha aggiunto - e un'altra struttura da 80 posti è ancora in valutazione". (Public Policy) FLA

© Riproduzione riservata