Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

I numeri di Orlando sulle cause pendenti: siamo sotto la soglia dei 5 milioni

giustizia 19 gennaio 2015

ROMA (Public Policy) - "L'analisi dei fascicoli pendenti al 30 giugno 2014, evidenzia un volume di procedimenti pari a 4.898.745, con un calo del 6,7% dei fascicoli aperti alla stessa data dell'anno precedente. Per la prima volta, dal 2009, si scende come dato complessivo sotto la soglia dei 5 milioni di cause pendenti". A dirlo è stato il ministro della Giustizia Andrea Orlando, nell'aula della Camera, durante le sue comunicazioni sull'amministrazione della giustizia.

"Tale diminuzione si registra anche per ogni singola tipologia di ufficio Corti di appello, Tribunali ordinari e dei minori e Giudici di pace, mentre mostrano un lieve incremento, le pendenze presso la Corte di Cassazione - ha aggiunto Orlando - In particolare per le Corti di appello e per il Tribunale per i minorenni si registrano i decrementi più marcati, rispettivamente del -9,8% e del -7,3%. Questi dati, pur dando conto di un trend di diminuzione costante dell'arretrato dal 2009 ad oggi, mostrano che rimane comunque elevato il livello del carico di lavoro dei Tribunali; circostanza, questa, che si traduce, inevitabilmente, in un allontanamento nel tempo della risposta di giustizia ai cittadini e alle imprese". (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata