Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Nuovi maestri in arrivo, dall'arrampicata al canyoning

arrampicata montagna 25 luglio 2016

di Luca Iacovacci

ROMA (Public Policy) - Modificare la legge 6 del 1989, che contiene i principi fondamentali per la legislazione regionale in materia di ordinamento della professione di guida alpina, per "adeguare la normativa alle novità intervenute in materia di escursionismo e di sport legati alla montagna".

Individuando, nello specifico, nuove figure professionali, come quelle di maestro di arrampicata e di maestro di canyoning (torrentismo) e apportando modifiche alla disciplina della guida vulcanologica e a quella dell'accompagnatore di media montagna, figura sostituita con la nuova 'guida escursionistica di montagna'.

La commissione Cultura della Camera sta proseguendo un ciclo di audizioni su tre proposte di legge, dai contenuti simili, che propongono di modificare la legge che disciplina la professione di guida alpina.

Un tema quanto mai attuale, come, purtroppo, riporta la cronaca. Nei giorni scorsi, infatti, hanno perso la vita Roberto Iannilli e Luca D'Andrea, due sportivi esperti, mentre scalavano il Gran Sasso.

I primi firmatari delle pdl sono Enrico Borghi (Pd), Gianni Melilla (Si-Sel) e Andrea Vallascas (M5s).

continua - in abbonamento

© Riproduzione riservata