Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Gli orari della legge di Stabilità: al Senato si fa sul serio

Stabilità, pubblicata in gazzetta ufficiale: in vigore da 1 gennaio 2015 10 novembre 2015

ROMA (Public Policy) - È iniziata in commissione Bilancio al Senato la settimana che vedrà la commissione impegnata nel vivo dell'esame della legge di Stabilità 2016.

Lunedì si è chiusa la discussione generale con le repliche delle relatrici Magda Zanoni (Pd) e Federica Chiavaroli (Ap), e del governo.

Quindi si passerà a selezionare i 3.563 emendamenti arrivati in commissione: verranno date le ammissibilità che, anche secondo il vademecum consegnato dal presidente della 5a Giorgio Tonini (Pd), saranno più severe del solito.

Come da regolamento e prassi l'esame partirà dal ddl Bilancio che disegna il quadro d'insieme all'interno del quale si muove la manovra finanziaria. Quindi si passerà all'esame della Stabilità: l'obiettivo è di portare il testo in aula la prossima settimana.

Per questo la commissione ha un calendario di lavori fittissimo: è convocata martedì alle 9,30 e alle 15, da mercoledì a venerdì alle 9,30, alle 15 e alle 20,30 e sabato alle 9,30 e alle 14. Se non si riuscirà a concludere l'esame in commissione entro sabato l'ok da parte della 5a potrebbe slittare a lunedì.

L'obiettivo resta comunque una discussione rapida, in modo tale da inviare il testo in seconda lettura alla Camera entro il 20 novembre. Anche vista la mole di emendamenti e i tempi stretti, rimane la possibilità che il ddl arrivi in aula senza mandato al relatore. (Public Policy) VIC

© Riproduzione riservata