Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Come cambierà l'Osservatorio europeo delle droghe

droghe 11 ottobre 2016

ROMA (Public Policy) - Integrare le funzioni dell'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (Oedt), inserendo lo scambio di informazioni, il sistema di allarme rapido e la valutazione dei rischi sulle nuove sostanze psicoattive. E l'Osservatorio collaborerà con: Europol e unità nazionali, punti focali nazionali della rete Reitox e Commissione Ue.

Sono queste le principali modifiche contenute in una proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che novella il Regolamento 1920 del 2006, che aveva istituito l'Osservatorio sulle droghe.

L'atto Ue è stato tramesso a fine agosto dalla Commissione e il 27 ottobre prossimo scadranno le otto settimane di tempo che sono il tempo massimo che hanno i Parlamenti nazionali per dare un parere sul rispetto dei principidi sussidiarietà e proporzionalità.

continua -in abbonamento

IAC

© Riproduzione riservata