Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le osservazioni dei tecnici della Camera sul decreto Sicurezza

sicurezza 09 marzo 2017

ROMA (Public Policy) - "Andrebbe valutata l’opportunità di prevedere" che il questore individui le modalità applicative dell'ordine di allontanamento dalle stazioni. Lo si legge nel dossier del Servizio studi della Camera in riferimento al dl Sicurezza.

Il dossier muove molti rilevi sia all'articolo 9, cioè le misure a tutela del decoro di particolari luoghi (come le stazioni di autobus e treni) e al 10, l'allontanamento e il divieto di accesso agli stessi luoghi.

Nello specifico, la norma stabilisce la contestuale irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 300 euro e di un ordine di allontanamento (dal luogo della condotta illecita) nei confronti di chiunque, in violazione dei divieti di stazionamento o di occupazione di spazi ivi previsti', limita la libera accessibilità e fruizione di infrastrutture (fisse e mobili) ferroviarie, aeroportuali marittime e di trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano, e delle relative pertinenze.

"La norma non specifica il fondamento delle previsioni recanti i divieti di stazionamento o di occupazione di spazi nelle richiamate infrastrutture, facendo genericamente riferimento a divieti 'ivi previsti'", scrivono i tecnici.

continua -in abbonamento

FRA

© Riproduzione riservata