Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Riforma Pa, arriva l'albo degli 'esaminatori' statali

pa 20 gennaio 2017

ROMA (Public Policy) - Istituzione dell'elenco nazionale, suddiviso in tre fasce, dei componenti degli Organismi indipendenti di valutazione della performance, ovvero gli uffici all'interno degli enti pubblici con il compito di controllare e giudicare il lavoro delle Pubbliche amministrazioni e dei suoi dipendenti.

Per accedere all'albo gli esaminatori dovranno avere diversi requisiti (tra cui la laurea e almeno un'esperienza quinquennale nel settore).

Il decreto a firma Marianna Madia, ministra della Pubblica amministrazione, che contiene le nuove regole, è stato pubblicato nell'ultima Gazzetta ufficiale, dopo essere stato esaminato dalla Corte dei conti.

Il provvedimento è attuativo della riforma della valutazione delle performance delle Pa approvata a luglio dell'anno scorso.

Vediamo nel dettaglio il provvedimento:

ALBO UNICO In futuro gli esaminatori, per poter lavorare negli Oiv, dovranno iscriversi all'elenco apposito creato dal nuovo decreto. Gli iscritti saranno collocati in tre sezioni "distinte" per fasce professionali.

L'elenco sarà gestito tramite internet dal dipartimento della Funzione pubblico. L'iscrizione avrà durata triennale.

continua -in abbonamento

SOR

© Riproduzione riservata