Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Pa&Giustizia in Manovra, a partire dagli statali

Pubblica-amministrazione-le-ultime-novita-della-riforma_h_partb-433x259 07 novembre 2017

di Sonia Ricci

ROMA (Public Policy) - Sono diverse le norme in manovra che riguardano la Pubblica amministrazione e la giustizia. Innanzitutto, ci sono le risorse aggiuntive per il 2018 per il rinnovo del contratto degli statali. L'Esecutivo mette sul tavolo altri 1,65 miliardi di euro per il 2018.

Queste risorse si andranno a sommare a quelle stanziate negli anni precedenti così da arrivare, sempre nel prossimo anno, a 2,85 miliardi. Per impedire, invece, che l'aumento contrattuale da 85 euro neutralizzi il vecchio bonus Irpef da 80 euro, la manovra alza le soglie massime per ricevere il bonus arrivando a 26,6 mila euro lordi all'anno. I sindacati chiedono di aumentare ancora di più le fasce in quanto alcuni dipendenti pubblici rimarrebbero esclusi dalla neutralizzazione.

Nella versione definitiva della manovra è stata confermata la norma che prevede che le anticipazioni di bilancio concesse all’Inps finora e iscritte quali debiti verso lo Stato nel rendiconto 2015 dell’Istituto stesso, per un totale di 88,878 miliardi di euro, "verranno compensate con i crediti verso lo Stato, risultanti dal medesimo rendiconto, fino a concorrenza dell’importo di 29,423 miliardi di euro, per l’eccedenza, si intendono effettuate a titolo definitivo".

continua - in abbonamento 

@ricci_sonia

© Riproduzione riservata