Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

PA, IL NEOMINISTRO D'ALIA: DISTINGUERE CHI LAVORA DAI FANNULLONI

D'Alia ministro cultura 29 aprile 2013

(Public Policy) - Roma, 29 apr - "Desidero distinguere e
premiare chi lavora dai fannulloni, penso che dipingere la
Pubblica amministrazione come un concentrato di fannulloni
non sia un'operazione di verità e non serva ad aumentare la
produttività". Lo dice in un'intervista al Messaggero il
neoministro della Pa e della Semplificazione Gianpiero
D'Alia (eletto deputato nelle fila dell'Udc).

"Non parto da zero", ci tiene a ricordare l'avvocato
messinese: "Riconosco al governo Monti e al mio
precedessore, Patroni Griffi, d'aver svolto un lavoro
positivo [...] aveva anche la delega alle riforme. Penso che
il tema delle Province andrà ripreso nel quadro di un
pacchetto di misure più ampio. Su questo tema credo che nei
prossimi giorni faremo un lavoro collegiale coordinato dal
presidente del Consiglio".

Di competenza del ministero di D'Alia ci sono le auto blu,
uno dei temi più sensibili per l'opinione pubblica: "Le auto
blu sono già drasticamente diminuite. Ora dobbiamo dare la
certezza agli italiani che l'auto blu come stereotipo del
privilegio diventerà un ricordo". Il neo ministro garantisce
poi che non perderà "un minuto" nemmeno sul fronte della
semplificazione: "Ma prima - sottolinea - datemi almeno il
tempo di entrare nel ministero". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata