Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Parità di genere, Censis: un quarto delle imprese ha alla guida una donna

donne 28 aprile 2014

ROMA (Public Policy) - "Quasi un quarto delle imprese italiane ha alla guida una donna, con un aumento di oltre 10mila unità in due anni. E crescono, più in generale, le responsabilità femminili nella gerarchia dei posti di comando. Oggi in Italia 6,2 milioni di occupati riferiscono a un capo donna (e, di questi, 3,2 milioni sono uomini). Il 67% dei lavoratori maschi con un capo donna ritiene che non ci siano differenze attribuibili al genere, e il 15% di loro pensa che la donna capo sia meglio".

Lo rende noto il Censis nella sua ricerca "Una prospettiva di vigore per uscire dalla depressione", realizzata in collaborazione con Eni, presentata oggi a Roma. "Per il 21%" degli uomini "le donne sono anche più competitive e per il 20,5% più competenti. Il multitasking [...] che connota le donne che lavorano è un sintomo di vigore che si spinge fin dentro l'intimità casalinga. 7,6 milioni di donne lavoratrici fanno la spesa, 7,5 milioni cucinano regolarmente, 5,4 milioni stirano, 3 milioni fanno persino attività di piccolo cucito, come l'orlo ai pantaloni o attaccare i bottoni", segnala il Censis.

E ancora: "Le donne sono ormai ampiamente esposte anche nel fai-da-te domestico: 1,2 milioni di donne lavoratrici montano mensole e piccoli mobili, un milione si occupa direttamente delle piccole riparazioni elettriche in casa, 900mila anche delle piccole riparazioni idrauliche".(Public Policy)

RED

© Riproduzione riservata