Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

PARLAMENTO, CONVOCATE LE COMMISSIONI PERMANENTI: ECCO TUTTI I NOMI

07 maggio 2013

PARLAMENTO, CONVOCATE LE COMMISSIONI PER DECIDERE LE PRESIDENZE

Le commissioni permanenti e le Giunte di Camera e Senato sono state
finalmente convocate. Gli organi parlamentari hanno iniziato a riunirsi
alle 14,30 di martedì. Durante le riunioni sono stati eletti i presidenti,
i vicepresidenti e i segretari.

CAMERA, BONAFEDE (M5S) VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE GIUSTIZIA
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Alfonso Bonafede, eletto
vicepresidente della Camera, esponente del Movimento cinque
stelle esprime "soddisfazione personale" ma soprattutto del
gruppo per la nomina. "Era importante avere almeno la
vicepresidenza della commissione Giustizia, sicuramente uno
dei punti di partenza di qualsiasi buona politica", aggiunge.

"Il punto di partenza del nostro lavoro è rappresentato dal
braccialetto bianco della legalità, dal titolo riparte il
futuro" spiega Bonafede che poi aggiunge: "Stamattina
abbiamo incontrato Don Ciotti, il primo punto su cui
lavorare è il voto di scambio con la mafia, non è
tollerabile. Lo Stato deve esprimere una posizione chiara
senza se e senza ma, una lotta non solo per la giustizia ma
anche per il senso della legalità che porterà una maggiore
serenità ai cittadini se ritornano a pensare che dal
Parlamento escono leggi fatte bene e giuste".

COMMISSIONI CAMERA, FERRANTI (PD) ALLA PRESIDENZA DELLA GIUSTIZIA
(Public Policy) - Roma, 7 mag - È l'unica donna eletta alla
presidenza di una commissione, quella della Giustizia alla
Camera. Donatella Ferranti, pd, ex magistrato, si dice
ovviamente "contenta" e "soddisfatta".

"C'è stato un voto con una buona maggioranza, ovviamente
farò il presidente di tutti, terrò conto di quanto ho fatto
la scorsa legislatura e speriamo che la commissione possa
portare a casa risultati per il Paese e per i cittadini",
commenta a caldo Ferranti, che poi aggiunge: "È una
commissione ricca di esperienze e sinergie, speriamo di
lavorare con serenità".

Che cosa pensa della nomina di Alfonso Bonafede, del M5S, a
vicepresidente? Vuol dire che il clima era tranquillo?
"Le votazioni in commissione sono andate avanti molto
serenamente, abbiamo due vicepresidenti, uno cinque stelle e
uno pdl", replica Ferranti.

La preoccupa la mancata nomina di Francesco Nitto Palma,
Pdl, alla guida della commissione giustizia al Senato, può
far saltare l'accordo Pd-Pdl al Senato?

"Non mi risulta che ci siano accordi - risponde - se non
quello che abbiamo sentito dal discorso programmatico del
presidente Enrico Letta. Sulla giustizia quello è il mio
faro e quello che ci verrà detto dal ministro Cancellieri,
uno dei primi atti della commissione sarà chiamarlo per
ascoltare la relazione programmatica".

Probabilmente Nitto Palma verrà eletto al terzo scrutinio,
quindi senza i voti del Pd ma con quelli del Pdl, non è che
sarete in contrasto, lei del Pd alla Camera e lui del Pdl in
Senato?

"Non mi pare, c'è Finocchiaro, del Pd, agli Affari
costituzionali del Senato e c'è Sisto, del Pdl, alla Camera,
io ritengo di lavorare proprio in quest'ottica, certamente
salvaguardando i princìpi cardine della nostra
Costituzione".

CAMERA, MIGLIORE (SEL): VICEPRESIDENTI E SEGRETARI, M5S HA FATTO CAPPOTTO
(Public Policy) - Roma, 7 mag - "Il M5s ha fatto cappotto
nelle commissioni tra vicepresidenze e segretari. 28 m5s 0
Sel". Lo scrive su Twitter il capogruppo Sel alla Camera
Gennaro Migliore.

COMMISSIONI CAMERA, CAPEZZONE (PDL) ALLA PRESIDENZA DELLE FINANZE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Alla presidenza della
commissione Finanze della Camera va il pdl Daniele
Capezzone, che si dice "onorato" per l'elezione.

"Ci sono due aspetti - poi osserva - il dovere e il piacere
di garantire il rispetto di ogni opinione ma anche quelle
già note del mio partito e del programma su cui siamo stati
eletti". Per Capezzone è "noto anche il fatto che ci sono 4
punti del programma del Pdl che il presidente del Consiglio
Enrico Letta ha inserito nel discorso programmatico, la
scorsa settimana in Parlamento, e che attengono proprio alla
materia fiscale".

Quali, onorevole?
"Via l'Imu, nessun aumento dell'Iva, detassazione delle
nuove assunzioni per creare occupazione e forte revisione
dei poteri di Equitalia. Per noi questi sono punti davvero
importanti", afferma l'esponente Pdl.

"Noi vogliamo - prosegue Capezzone - un fisco amico e dalla
parte dei contribuenti. Questa non è materia di polemica tra
destra e sinistra. Nel nostro Paese non abbiamo un fisco
amico ma con la faccia feroce, che non produce pertanto
buoni risultati sul gettito fiscale".

Dovrete fare i conti con un risanamento che deve proseguire
e con i conti che non vanno intaccati? "Assolutamente,
proprio il caso del Governo di Mario Monti dimostra che
quando uno alza troppo le aliquote fiscali non solo non
incassi di più ma di meno e non produci quindi nè ricchezza
per i cittadini né come dire buono stato dei conti
pubblici", replica Capezzone che poi aggiunge: "Se si vuole
fare una operazione positiva sia per i contribuenti che per
lo Stato devi portare avanti una doppia linea, che è quella
per un verso di alleggerimento fiscale e dall'altro portare
avanti un percorso di rigore che è fatto di tagli
soprattutto alla spesa pubblica improduttiva. È possibile
conciliare crescita e rigore, che non è roba di destra o di
sinistra ma di buon senso", conclude Capezzone.

SENATO, ZANETTIN (PDL): PD SI DIMOSTRA PARTNER INAFFIDABILE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - "Il Partito democratico si
dimostra, ogni giorno di più, un partner di governo
inaffidabile ed irresponsabile. Lo sleale voltafaccia, in
commissione Giustizia del Senato, col rifiuto di votare alla
presidenza Nitto Palma, ex ministro, ma soprattutto ex
magistrato, a suo tempo impegnato in delicatissime inchieste
contro il terrorismo e la criminalità organizzata, getta un
segnale inquietante per una proficua collaborazione al
Governo del Paese". Lo dichiara in una nota il senatore del
Pdl Pierantonio Zanettin.

"È del tutto evidente - aggiunge - che il Partito
democratico non ha accettato lo spirito di riconciliazione
nazionale, che trapelava dal discorso programmatico di
Enrico Letta, e del quale al contrario il Pdl continua ad
essere fedele interprete. Temo che, se si comincia così, non
si andrà molto avanti".

SENATO, COMMISSIONE TERRITORIO: MARINELLO PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La commissione Territorio
del Senato ha eletto presidente il senatore del Pdl Giuseppe
Marinello. Sono risultati eletti, inoltre, come
vicepresidenti i senatori Aldo Di Biagio (Scelta Civica) e
Carlo Martelli (M5S) e come segretari i senatori Stefano
Vaccari (Pd) e Paolo Arrigoni (Ln-Aut).

SENATO, COMMISSIONE SANITÀ: DE BIASE (PD) PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La commissione Sanità del
Senato ha eletto come presidente la senatrice del Pd Emilia
Grazia De Biase.

SENATO, COMMISSIONE LAVORO: MAURIZIO SACCONI ELETTO PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La Commissione Lavoro di
Palazzo Madama ha proceduto all'elezione dell'Ufficio di
presidenza. Sono risultati eletti: presidente il senatore
Maurizio Sacconi (Pdl), vicepresidenti le senatrici
Annamaria Parente (Pd) ed Emanuela Munerato (Ln-Aut) e
segretari le senatrici Nicoletta Favero (Pd) e Sara Paglini
(M5S).

SENATO, COMMISSIONE INDUSTRIA: MASSIMO MUCCHETTI PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La commissione Industria del
Senato ha eletto l'Ufficio di presidenza: è risultato eletto
presidente il senatore Massimo Mucchetti (Pd). Sono stati
eletti vicepresidenti la senatrice Paola Pelino (Pdl) e il
senatore Nunziante Consiglio (LN-Aut). Sono risultati eletti
segretari i senatori Paolo Galimberti (Pdl) e Vito
Petrocelli (M5S).

SENATO, COMMISSIONE AGRICOLTURA: ROBERTO FORMIGONI (PDL) ELETTO PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La commissione Agricoltura
del Senato ha eletto come presidente il senatore del Pdl
Roberto Formigoni e come vicepresidenti i senatori Leana
Pignedoli (Pd) e Luigi Gaetti (M5S). I senatori segretari
sono Salvatore Di Maggio (Scelta Civica) e Paola De Pin
(M5S).

COMMISSIONI CAMERA, BOCCIA (PD) ALLA PRESIDENZA DELLA BILANCIO
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Nel mosaico delle
commissioni permanenti, il pd Francesco Boccia è stato
eletto presidente della Bilancio, che sarà strategica in
questa difficile fase economica per il Paese, che non ha
lasciato ancora alle spalle la crisi.

Un compito delicato Boccia, lo sa?
"Una responsabilità collettiva, mia in prima persona per
l'onore e l'onere che mi hanno riservato i colleghi, anche
quelli che non mi hanno votato, anche i due assenti della
Lega Nord. La commissione Bilancio, così come tutte le altre
commissioni economiche, vivrà questa fase straordinaria di
cambiamento con il Parlamento. Noi dovremmo affrontare
alcuni nodi fondamentali nell'organizzazione del lavoro, che
misura l'impatto dei progetti di legge sulla finanza
pubblica e io mi auguro che dentro ci sia un confronto che
consentirà al Parlamento di sentirsi garantito dal lavoro
fatto dalla Bilancio".

Soprattutto, promette Boccia, "ci sarà un confronto
costruttivo con quella parte del Governo che si occupa di
economia e finanza".

C'è da approvare poi in fretta il decreto legge che sblocca
i debiti, una parte almeno, della Pa verso le imprese...
"Abbiamo tempi celeri, il decreto - spiega Boccia - che è
una emergenza nazionale, va convertito rapidamente ma va
anche garantito il confronto con le forze politiche. Noi
abbiamo comunque il dovere di licenziarlo nel più breve
tempo possibile".

Ci sono poi le risorse da trovare per rifinanziare la Cig?
"Il Governo le troverà con la saggezza che ha
caratterizzato il lavoro del presidente del Consiglio Enrico
Letta in Europa, in questi primi giorni e il Parlamento darà
il suo contributo", risponde l'esponente democratico.

CAMERA, D'AMBROSIO (M5S) ELETTO PRESIDENTE DELLA GIUNTA PER LE ELEZIONI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Giuseppe D'Ambrosio del
Movimento 5 stelle è stato eletto presidente della Giunta
delle elezioni alla Camera.

SENATO, LAVORI PUBBLICI E COMUNICAZIONI: ALTERO MATTEOLI (PDL) PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Il senatore del Pdl Altero
Matteoli è stato eletto presidente della commissione Lavori
pubblici e Comunicazioni del Senato. Sono risultati eletti
vicepresidenti i senatori Stefano Esposito (Pd) e Massimo
Cervellini (Sel); i senatori segretari sono Laura Cantini
(Pd) e Marco Scibona (M5S).

SENATO, MARCUCCI (PD): MAI PIÙ TAGLI ALLA SCUOLA E ALLA CULTURA
(Public Policy) - Roma, 7 mag - "La commissione lavorerà per
garantire l'impegno del premier. Alla scuola e alla cultura
servono con urgenza nuovi investimenti". Lo ha sottolineato
il nuovo presidente della commissione Istruzione
pubblica-beni culturali di Palazzo Madama Andrea Marcucci
(Pd), che fa notare che non ci saranno "mai più tagli alla
scuola e alla cultura".

"Ora - ha aggiunto - bisogna recuperare in fretta il tempo
perso dopo le elezioni - prosegue il neopresidente - abbiamo
la consapevolezza di lavorare per un settore che è stato
stremato da anni di tagli insopportabili. Assicurerò tempi
veloci per tutte le leggi che prevederanno risorse mirate
alla ricerca ed ai beni culturali".

SENATO, COMMISSIONE ISTRUZIONE: ANDREA MARCUCCI (PD) PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Il senatore del Pd Andrea
Marcucci è stato eletto presidente della commissione
Istruzione del Senato.

SENATO, COMMISSIONE LAVORO: MAURIZIO SACCONI (PDL) ELETTO PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - L'ex ministro del Lavoro
Maurizio Sacconi, Pdl, è stato eletto presidente della
Commissione Lavoro di Palazzo Madama.

PD, GOZI: LOGICHE SPARTITORIE, STIAMO SEPPELLENDO UN PARTITO MORTO
(Public Policy) - Roma, 7 mag - "Presidenze commissioni:
ancora logiche spartitorie tra correnti! Di lavoro
parlamentare fatto e di competenze non frega niente a
nessuno nel Pd". Lo scrive su Twitter il deputato
democratico Sandro Gozi.

Che poi, in un'intervista al sito IntelligoNews, attacca:
"Il partito è morto. Non esiste più come l'avevamo
conosciuto fino alla mancata elezione di Prodi. Un ciclo si
è totalmente chiuso. Secondo me per ricostruirlo dobbiamo
lavorare sulla promessa del 2007, la promessa del Lingotto,
che affonda le sue radici nella migliore esperienza
dell'Ulivo del '96. E che va a sbattere contro la logica
degli ex Ds o ex Popolari [...] A forza di correnti di ex
partiti stiamo di fatto seppellendo un morto".

CAMERA, LA RUSSA (FDI) ELETTO PRESIDENTE DELLA GIUNTA PER LE AUTORIZZAZIONI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Ignazio La Russa di Fratelli
d'Italia è stato eletto presidente della giunta per le
autorizzazioni della Camera con 14 voti a favore.

SENATO, GASPARRI: SU COMMISSIONE GIUSTIZIA PD VIOLA PATTI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - "Quanto accaduto in
commissione Giustizia al Senato è inaccettabile. Bersani e
Zanda mettano in riga i propri senatori o li sostituiscano
con i principali esponenti del Pd a Palazzo Madama. È chiaro
ora a tutti chi viola i patti e chi li rispetta. Il Pdl è un
partito serio. Il Pd è il regno del caos". Lo dichiara il
vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri.

SENATO, I BIG NELLE COMMISSIONI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La nuova legislatura inizia
sostanzialmente con la formazione delle commissioni che al
Senato vedono tra i propri componenti diversi big della
politica, ma anche personaggi noti su altri versanti.

Silvio Berlusconi ha optato per la commissione Affari
costituzionali, presieduta da Anna Finocchiaro; in
commissione anche l'attuale presidente dei senatori del Pd
Luigi Zanda, e il capogruppo del M5S Vito Crimi. Anche Lucio
Malan, del Pdl, che nella scorsa legislatura ha seguito le
vicende della legge elettorale è stato riconfermato nella
stessa commissione.

Nella commissione Affari costituzionali anche l'ex vicepresidente
del Senato Vannino Chiti (Pd) e gli ex sottosegretari Alberti Casellati
(Pdl) e Marco Minniti (Pd). In commissione Giustizia, oltre all'ex
ministro Francesco Nitto Palma, l'ex sottosegretario Giacomo
Caliendo, Niccolò Ghedini entrambi del Pdl e Felice Casson
(Pd).

In commissione Esteri, presieduta da Pier Ferdinando
Casini, troviamo il presidente dei senatori del Pdl Renato
Schifani, Sandro Bondi (Pdl), Giorgio Tonini (Pd). Il
vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri è tra i
componenti della commissione Difesa.

I leghisti Giulio Tremonti e Roberto Calderoli sono,
rispettivamente, in commissione Finanze e in commissione
Sanità. Tra i componenti della commissione Cultura, l'ex
presidente della commissione di vigilanza Rai Sergio Zavoli
(Pd) e Paolo Bonaiuti (Pdl). Nella commissione Lavoro il
senatore di Scelta Civica Pietro Ichino e l'ex ministro del
Pdl Maurizio Sacconi.

I giornalisti Corradino Mineo (Pd) e Augusto Minzolini
(Pdl) sono rispettivamente nelle commissioni Istruzione ed
Esteri. I tre senatori a vita sono: Carlo Azeglio Ciampi in
commissione Affari Costituzionali, Emilio Colombo e Mario
Monti in commissione Esteri.

CAMERA, META (PD) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE TRASPORTI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Michele Meta del Pd è stato
eletto presidente della commissione Trasporti della Camera.

COMMISSIONE GIUSTIZIA SENATO, NITTO PALMA: NO COMMENT, DECIDERÀ PARTITO
(Public Policy) - Roma, 7 mag - "Io non dico nulla, non
commento, l'accordo politico non l'avevo preso io. Quindi,
su quello che è successo oggi in commissione Giustizia del
Senato deciderà il mio partito".

Così Francesco Nitto Palma
ha commentato le due fumate nere che ci sono state in
Commissione Giustizia del Senato sulla sua candidatura,
riferendo di aver "preso i voti che dovevo prendere. Anzi -
ha detto - ne ho avuto anche uno in più. Non ho preso,
invece, i voti dell'altro schieramento. Ma questo - ha
aggiunto - è nella logica del voto segreto...".

CAMERA, VARGIU (SC) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AFFARI SOCIALI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Pier Paolo Vargiu di Scelta
civica è stato eletto presidente della commissione Affari
sociali della Camera.

CAMERA, REALACCI (PD) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AMBIENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Ermete Realacci del Pd è
stato eletto presidente della commissione Ambiente della
Camera con 31 voti a favore.

CAMERA, CESARE DAMIANO (PD) ELETTO PRESIDENTE COMMISSIONE LAVORO
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Cesare Damiano, Pd ed ex
ministro del Lavoro, è stato eletto alla presidenza della
commissione Lavoro della Camera. Damiano, già capogruppo Pd
in commissione nella scorsa legislatura, è ex dirigente
sindacale della Cgil. È in Parlamento dal 2006. Il suo nome
alla presidenza della commissione era già stato confermato
in mattinata.

SENATO, SCHIFANI SU COMMISSIONE GIUSTIZIA: OGNUNO SI ASSUMA RESPONSABILITÀ
(Public Policy) - Roma, 7 mag - "Ognuno si assuma la propria
responsabilità". Così il presidente dei senatori del Pdl,
avvicinato a Palazzo Madama, ha risposto ai cronisti che
chiedevano un commento sulla mancata elezione di Nitto Palma
alla presidenza commissione giustizia del Senato. "E' un
fatto politico - ha spiegato Schifani - una cosa organizzata
non è un caso di franchi tiratori".

CAMERA, EPIFANI ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ATTIVITÀ PRODUTTIVE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - L'ex segretario generale
della Cgil Guglielmo Epifani è stato eletto, con 28 voti a
favore, presidente della commissione Attività produttive
alla Camera.

SENATO, COMMISSIONE GIUSTIZIA: DUE FUMATE NERE PER NITTO PALMA
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Non ce l'ha fatta l'ex
ministro Francesco Nitto Palma ad essere eletto alla guida
della commissione Giustizia al Senato. Sul nome dell'ex
Guardasigilli c'era un accordo all'interno della
maggioranza. Nei due scrutinii che si sono svolti in
commissione si sono registrate due fumate nere. E la
commissione si è aggiornata a domani.

SENATO, COMMISSIONE ESTERI: CASINI ELETTO PRESIDENTE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Il presidente della
Commissione Esteri del Senato è Pier Ferdinando Casini. È
stato eletto con 16 sì e con 6 schede bianche.

CAMERA, SISTO (PDL) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Francesco Paolo Sisto del
Pdl è stato eletto, con 26 voti a favore, presidente della
commissione Affari costituzionali della Camera.

CAMERA, CAPEZZONE (PDL) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE FINANZE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Daniele Capezzone del Pdl è
stato eletto presidente della commissione Finanze alla
Camera.

CAMERA, CICCHITTO (PDL) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ESTERI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Fabrizio Cicchitto del Pdl è
stato eletto, con 30 voti a favore, presidente della
commissione Esteri della Camera.

CAMERA, VITO (PDL) ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DIFESA
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Elio Vito del Pdl è stato
eletto con 28 sì alla presidenza della commissione Difesa
della Camera.

SENATO, AZZOLLINI RICONFERMATO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La commissione Bilancio ha
riconfermato come presidente, con 18 sì e 9 bianche, il
senatore Pdl Antonio Azzollini.

SENATO, MAURO MARINO (PD) ELETTO PRESIDENTE COMMISSIONE FINANZE
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La commissione Finanze del
Senato ha eletto come presidente il senatore Pd Mauro Maria
Marino, con 15 voti a favore e 8 bianche.

SENATO, FINOCCHIARO ELETTA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI
(Public Policy) - Roma, 7 mag - La commissione Affari
costituzionali del Senato ha eletto presidente, con 18 voti
a favore, la senatrice del Pd Anna Finocchiaro.

CAMERA, BOCCIA (PD) ELETTO PRESIDENTE COMMISSIONE BILANCIO
(Public Policy) - Roma, 7 mag - È il pugliese Francesco
Boccia, Pd, il nuovo presidente della commissione Bilancio
della Camera. Economista, è già stato membro della
commissione nella passata legislatura. È marito della
ministra delle Politiche agricole Nunzia De Girolamo, Pdl.

CAMERA, FERRANTI ELETTA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE GIUSTIZIA
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Donatella Ferranti del Pd è
stata eletta presidente della commissione Giustizia della
Camera. La conferma arriva su Twitter dal deputato
democratico Ivan Scalfarotto.

CAMERA, GALAN ELETTO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE CULTURA
(Public Policy) - Roma, 7 mag - Giancarlo Galan è stato
eletto presidente della commissione Cultura alla Camera. La
conferma arriva su Twitter dal deputato 5 stelle Gianluca
Vacca, a sua volta candidato.

RED

© Riproduzione riservata