Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Parlamento, cosa succede questa settimana

parlamento 07 gennaio 2014

ROMA (Public Policy) - L'agenda della settimana, di Camera e Senato, nell'Aula e nelle commissioni.

In aula alla Camera

I lavori dell'Assemblea della Camera iniziano domani alle 15 con l'esame delle questioni pregiudiziali presentate al dl Destinazione Italia e al nuovo dl Carceri. L'esame delle pregiudiziali continuerà giovedì. Il piano Destinazione Italia prevede interventi per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas, la riduzione dei premi RC-auto, l'internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonché misure per la realizzazione di opere pubbliche, legate anche all'Expo 2015. Mentre il dl Carceri interviene sul sovraffollamento carcerario con misure in favore del braccialetto elettronico e la liberazione anticipata per i tossicodipendenti. Sempre durante le giornate di mercoledì e giovedì si svolgerà l'esame, con eventuali votazioni, della proposta di legge che modifica il codice di procedura penale in materia di misure cautelari personali e due mozioni: una sul contributo di solidarietà sulle pensioni d'oro e l'altra sull'etichettatura dei prodotti agroalimentari. Giovedì, alle ore 15, si svolgerà, in diretta televisiva, il question time. I lavori dell'Aula di Montecitorio si chiuderanno venerdì alle 10 con la discussione delle interpellanze urgenti.

In aula al Senato

L'Aula del Senato riprende oggi i lavori, dopo la pausa di fine anno, alle 17 con la discussione della ratifica ed esecuzione dell'Accordo fra il governo italiano e quello degli Stati Uniti sul rafforzamento della cooperazione nella prevenzione e lotta alle forme gravi di criminalità. Domani, quindi, dalle 9,30 alle 13 e poi dalle 16,30 alle 20, sarà la volta dell'approdo in Aula della discussione del dl Imu-Bankitalia, il cui esame è stato chiuso in commissione Finanze il 18 dicembre. Oggi è prevista una riunione del governo in cui si parlerà del nodo Tasi: l'attenzione dell'esecutivo è concentrata soprattutto, di concerto con l'Anci, sulla possibilità di aumentare l'aliquota di base della Tasi e sulla rimodulazione del calendario delle scadenze in cui i Comuni faranno pagare la tassa. La soluzione potrebbe essere contenuta in un emendamento del governo da presentare domani proprio al dl Imu. Infine, il calendario dell'Aula del Senato prevede, a conclusione dell'esame del dl Imu, l'esame di documenti definiti dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari. (Public Policy)

Nelle commissioni del Senato

I lavori delle commissioni del Senato riprendono, dopo la pausa di fine anno, oggi alle 14,30 in commissione Affari costituzionali. L'ufficio di presidenza della commissione dovrà decidere come procedere all'esame di tre nuovi decreti: il Milleproroghe, il nuovo Salva Roma e il decreto sull'abolizione del finanziamento ai partiti. La commissione quindi procederà ad esprimere il parere sui presupposti di costituzionalità dei tre decreti e procederà con il loro esame per tutta la settimana. Martedì dalle 14,30 il calendario dei lavori della commissione Affari costituzionali prevede, oltre al seguito dell'esame dei predetti decreti, anche l'esame del dl Delrio e di tre atti del governo su rifugiati, eleggibilità alle elezioni del Parlamento europeo e permesso unico di soggiorno. Sempre oggi alle 14,45 prenderanno il via i lavori della commissione Territorio e Ambiente con l'esame in sede referente dei ddl sulla salvaguardia della laguna di Venezia e sulle aree protette. Da domani alle 14,30 e per tutta la settimana, quindi, sarà impegnata, in seduta congiunta con la commissione Industria, nell'esame dell'atto del governo sulla gestione del combustibile nucleare esaurito e dei rifiuti radioattivi.

La commissione Finanze riaprirà le porte mercoledì alle 14,30 per esprimere il parere sul dl Milleproroghe e per riprendere l'esame degli emendamenti sulla Delega fiscale, che proseguirà poi nella seduta di giovedì dalle 14,30. Sempre domani alle 15,30 le commissioni Lavoro e Igiene saranno impegnate nell'esame del ddl sulla disciplina della professione di assistente sociale. Seguirà alle 16 l'ufficio di presidenza per decidere il calendario dei lavori. Giovedì alle 9 poi il governo risponderà all'interrogazione di Donatella Mattesini del Pd sul periodo massimo di malattia indennizzabile per i lavoratori sottoposti a trattamento di dialisi. Oggi alle 14 la commissione Igiene sarà poi impegnata, oltre che in sede consultiva su vari atti del governo, sull'indagine conoscitiva sul caso Stamina. Da mercoledì alle 14 la commissione Giustizia riprenderà invece l'esame dei ddl su omofobia e transfobia, esercizio abusivo delle professioni, amnistia e indulto, magistratura onoraria, corruzione, voto di scambio, falso in bilancio e riciclaggio. La commissione Difesa giovedì alle 8,45 esaminerà il ddl sulla composizione di una commissione medico-ospedaliera per il riconoscimento della dipendenza a causa di servizio. La commissione Politiche dell'Unione europea, infine, sarà impegnata tutto domani nell'esame degli atti del Governo sulla protezione animali utilizzati a fini scientifici e sui diritti dei consumatori. La commissione Istruzione da domani alle 14,30 esaminerà invece gli atti del governo sulla nomina e elezioni componenti Cnam, sul diritto d'autore.

Nelle commissioni della Camera

Le commissioni della Camera torneranno a riunirsi oggi dopo la pausa natalizia. La prima a riunirsi sarà la commissione Ambiente alle 11,30, chiamata a esaminare il dl Terra dei fuochi. Successivamente la commissione darà il proprio parere in consultiva alle leggi Europee 2013 - secondo semestre, in esame in sede referente nella commissione Politiche Ue. La commissione Giustizia si riunirà alle 13 per l'esame del dl Carceri, che introduce misure urgenti in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e di riduzione della popolazione carceraria. E ancora: la commissione esaminerà gli schemi di decreto per il recepimento delle direttive europee in materia di lotta contro l'abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile, la prevenzione e la repressione della tratta di esseri umani e sul diritto all'interpretazione e alla traduzione nei procedimenti penali. Alle 14 la commissione Finanze esaminerà tre schemi di decreto: uno per l'attuazione della direttiva europea relativa alla cooperazione amministrativa nel settore fiscale, un altro per il recepimento della direttiva Ue in tema di gestori di fondi di investimento alternativi e l'ultimo in tema di vigilanza supplementare sulle imprese finanziarie appartenenti a un conglomerato finanziario. La commissione Attività produttive è convocata alle 14,30 per l'Ufficio di presidenza e alle 15 esaminerà, in sede consultiva, il dl Terra dei fuochi e le leggi Europee 2013 - secondo semestre. La commissione potrà presentare emendamenti alle leggi Ue entro le 16 di oggi.

MERCOLEDÌ Domani alle 12 i deputati della commissione Cultura esamineranno in sede referente la proposta di legge per le modifiche al codice dei beni culturali, quella sull'istituzione del 'Premio biennale di ricerca Giuseppe Di Vagno' e disposizioni per il potenziamento della biblioteca e dell'archivio storico della Fondazione Di Vagno e un'altra per l'Istituzione di monumento nazionale della Basilica Palladiana. Stessa ora per l'esame del decreto Terra dei fuochi in commissione Ambiente. Alle 13,30 ci sarà in commissione Finanze il question time e a seguire il parere in consultiva alle leggi Europee 2013 - secondo semestre. La commissione Affari costituzionali si riunirà mercoledì alle 14 per esaminare in sede consultiva il dl Terra dei fuochi e le leggi Europee 2013 - secondo semestre. Inoltre, la commissione esaminerà i seguenti atti del Governo per il recepimento di alcune dirette Ue: lo schema di decreto sull'attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica di beneficiario di protezione internazionale; quello sull'esercizio del diritto di eleggibilità alle elezioni del Parlamento europeo per i cittadini dell'Unione; e lo schema di decreto per la procedura per il rilascio di un permesso unico Ue. Sempre alle 14 in commissione Difesa si concluderà l'indagine conoscitiva sui sistemi d'arma destinati alla difesa in vista del Consiglio europeo di dicembre 2013. Stessa ora per l'esame in commissione Bilancio degli schemi dei decreti per l'adozione delle note metodologiche e del fabbisogni standard per ciascun comune e provincia. Alle 15 la commissione Giustizia esaminerà il nuovo decreto Carceri per la riduzione della popolazione carceraria. Alle 14,30 la commissione Lavoro si riunirà per l'esame delle proposte di legge in materia di requisiti di accesso al trattamento pensionistico, sulle pensioni d'oro, sulla ricongiunzione pensionistica e in materia di cumulabilità delle pensioni di reversibilità. Stessa ora per la commissione Attività produttive che esaminerà in sede consultiva il dl Terra dei fuochi e le leggi Ue 2013; in commissione Trasporti alle 15,30, invece, si svolgeranno le interrogazioni a risposta immediata. Dopo le 14,30 i deputati della commissione Affari sociali discuteranno, in sede referente, le proposte di legge abbinate in materia di responsabilità professionale del personale sanitario. Stessa ora per l'esame in commissione Politiche Ue di alcuni atti del Governo per il recepimento di direttive Ue in tema di protezione internazionale, elezioni del Parlamento europeo, permesso unico di soggiorno e durata di protezione del diritto d'autore.

GIOVEDÌ Alle 9 si riunirà la commissione Esteri per dare il proprio parere alle leggi Europee 2013 in esame in sede referente nella commissione Politiche Ue. Stessa ora per il question time in commissione Difesa e l'esame in consultiva in commissione Bilancio del dl Terra dei fuochi. La commissione Giustizia si riunirà alle 13,30 per l'esame del nuovo dl Carceri e della proposta di legge in tema di visite dei detenuti a figli affetti da handicap. Sempre alle 13,30 la commissione Finanze esaminerà alcuni atti del Governo per il recepimento di alcune direttive Ue sui gestori di fondi di investimento alternativi e la vigilanza supplementare sulle imprese finanziarie appartenenti a un conglomerato finanziario. Stessa ora per il question time in commissione Cultura. In commissione Trasporti, sempre alle 13,30, si svolgeranno interrogazioni e l'esame di alcune risoluzioni sulla mobilità dello Stretto di Messina e sul commissario straordinario dell'Autorità portuale di Cagliari. Alle 14, invece, le commissioni Ambiente e Attività produttive discuteranno due risoluzioni: una sulla messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi e del processo di smantellamento degli impianti nucleari e un'altra sulla verifica dei procedimenti autorizzatori regionali relativi alla realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Al termine la commissione Ambiente continuerà l'esame del decreto Terra dei fuochi. I lavori delle commissioni di questa settimana si chiuderanno giovedì alle 14,30 , quando si riunirà la commissione Affari costituzionali per continuare la stesura dei pareri sul dl Terra dei fuochi e le leggi Ue 2013. A seguire, in sede referente, invece, i deputati continueranno l'esame della pdl per l'istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro. (Public Policy)

SOR-VIC

© Riproduzione riservata