Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

In Parlamento c'è un dlgs sulla falsificazione dell'euro

euro 23 febbraio 2016

ROMA (Public Policy) - Attuare quanto previsto dalla legge di delegazione europea 2014, modificando il codice penale, per punire la fabbricazione indebita di monete da parte di soggetti autorizzati ed estendere l'applicazione della confisca obbligatoria, per equivalente e allargata ai più gravi delitti di falsità in monete.

E, ancora, modificare, la legge 354 del 1975, sull'ordinamento penitenziario, per inserire tali delitti tra quelli per cui può essere limitato l'accesso ai benefici penitenziari, previa verifica dell'insussistenza di collegamenti con la criminalità organizzata, terroristica o eversiva.

Sono questi i principali contenuti di uno schema di decreto legislativo che attua nel nostro ordinamento la direttiva Ue 62 del 2014, sulla protezione dell'euro mediante il diritto penale, all'esame del Parlamento.

La direttiva europea, il cui termine di recepimento è il 23 maggio 2016, stabilisce norme minime per la definizione di reati e sanzioni in materia di falsificazione dell'euro e introduce disposizioni uniformi sulla lotta ai contraffattori.

Sull'atto del governo si dovranno esprimere entro il prossimo 2 marzo le commissioni Giustizia di Camera e Senato, mentre la Politiche Ue a Montecitorio ha già dato il suo ok.

continua - in abbonamento

IAC

© Riproduzione riservata