Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le parole sono importanti: le nuove definizioni del dlgs Nucleare

nucleare 13 giugno 2017

di Fabio Napoli

ROMA (Public Policy) - Nel dlgs 230 del 1995 sulla sicurezza nucleare arrivano 8 nuove definizioni: da “gravi condizioni” a “inconveniente”, passando per “funzionamento anomalo” e “base di progetto”. Lo prevede una bozza di dlgs per la sicurezza nucleare, approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso venerdì.

La bozza del provvedimento presa in visione da Public Policy è quella entrata in Cdm ma - a quanto si apprende - le modifiche al testo sono state marginali. Il dlgs entrato in Consiglio dei ministri è composto da tre articoli.

Il dlgs attua la direttiva 2014/87/Euratom, che introduce nuove disposizioni e rafforza quelle recate dalla precedente direttiva sulla sicurezza nucleare, con l’obiettivo generale di migliorare costantemente la sicurezza nucleare e la sua regolamentazione a livello dell’Ue.

Vengono riformulate la definizioni di “incidente" e "inconveniente", come "qualsiasi avvenimento non intenzionale le cui conseguenze o potenziali conseguenze sono significative dal punto di vista della radioprotezione o della sicurezza nucleare”.

continua -in abbonamento 

@ShareTheRoadFab

© Riproduzione riservata