Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Partecipate, nella bozza del correttivo tornano i cda

nomine 17 febbraio 2017

ROMA (Public Policy) - L’assemblea dei soci della società partecipata può decidere, con una delibera motivata, se la società sarà amministrata da un consiglio di amministrazione allargato, da tre o cinque membri, anziché da un amministratore unico.

È quando prevede, al momento, una bozza di correttivo del decreto Partecipate, di cui Public Policy ha preso visione,  venerdì sul tavolo del Consiglio dei ministri. Il dlgs correttivo, non ancora definitivo, modifica la riforma 2016 nella parte che riguarda l'istituzione del consiglio di amministrazione.

continua -in abbonamento

SOR

 

© Riproduzione riservata