Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Partecipate, Authority, Spl: il punto sui dlgs Madia

partecipate pa 12 ottobre 2015

ROMA (Public Policy) - di Sonia Ricci - Il primo pacchetto di decreti attuativi della riforma della Pubblica amministrazione - approvata dal Parlamento ad agosto - arriverà in Consiglio dei ministri dopo l'approvazione in Cdm della legge di Stabilità. È quanto apprende Public Policy da fonti di governo.

Slitta ancora dunque il pacchetto di riforme previsto dal ddl Madia (in attesa di concludere le ultime 'limature'), che inizialmente era stato annunciato per metà settembre. Secondo la nuova tabella di marcia di Palazzo Chigi, per velocizzare l'iter di approvazione, i decreti P.a. potrebbero ricevere l'ok in due step (e non più tre).

Nella prima, che potrebbe arrivare a fine ottobre, potrebbero confluire le norme antiburocrazia, sulla riforma della Conferenza dei servizi, la Carta per la cittadinanza digitale, la riforma delle Camere di commercio e gli interventi volti al dimagrimento della macchina pubblica.

Quindi, sempre nella prima fase, potrebbero essere esaminati i dlgs sulle società partecipate (anticipato da Public Policy la scorsa settimana), le prefetture, l'assorbimento della Forestale nei Carabinieri, la razionalizzazione di alcuni enti, le norme sulle Authority e sui servizi pubblici locali.

continua - in abbonamento

@ricci_sonia

© Riproduzione riservata