Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

PARTITI, NECESSARIA INTERPRETAZIONE AUTENTICA SU FORMULA "OVE CONCLUSO"

PARTITI, NECESSARIA INTERPRETAZIONE AUTENTICA SU FORMULA "OVE CONCLUSO" 18 settembre 2013

PARTITI, NECESSARIA INTERPRETAZIONE AUTENTICA SU FORMULA "OVE CONCLUSO"

(Public Policy) - Roma, 18 set - A determinare la tempistica
dell'arrivo in aula del ddl abrogazione del finanziamento
pubblico dei partiti
servirà una sorta di 'interpretazione
autentica' delle decisioni prese dalla capigruppo. Nella
riunione di ieri dei infatti è stato deciso che il ddl
sarebbe arrivato in aula giovedì, ovvero domani, "ove
concluso l'esame in commissione"
.

È propria questa locuzione ad aver creato problemi perché
se il testo deve andare in aula domani, la commissione deve
necessariamente concludere l'esame oggi con una eventuale
notturna. L'altra ipotesi percorribile di un'ulteriore
prosecuzione dei tempi d'esame in commissione fino agli
inizi della prossima settimana per iniziare la discussione
in aula martedì
. In tal caso il ddl dovrebbe avere la
precedenza sul dl femminicidio che, calendarizzato per
martedì, slitterebbe a mercoledì.

Devono inoltre arrivare i pareri della commissione Bilancio.
Oppure, ultima ipotesi è che il provvedimento non arrivi
proprio in aula a causa della fine della maggioranza sulla
quale pesa il voto di questa sera.

Insomma, tra contrapposizioni legislative, tensioni
politiche, dubbi interpretativi e attese procedurali, il
lavoro è ancora molto
.

Dopo i lavori dell'aula ci sarà un ufficio di presidenza
della commissione dalla quale partirà la richiesta di una
nuova conferenza capigruppo per sciogliere il nodo della
locuzione "ove concluso" e per l'eventuale nuovo calendario.
Spetterà, a quanto si apprende, al segretario generale della
Camera Ugo Zampetti darne l'interpretazione autentica che
verrà comunicata dalla presidenza della Camera. (Public
Policy)

SAF

© Riproduzione riservata