Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Reminder: per i partiti nessun obbligo di statuto

m5s 18 maggio 2016

ROMA (Public Policy) - Non ci sarà l'obbligo di avere uno statuto per i partiti, movimenti e gruppi politici.

Il concetto è stato ribadito durante l'approvazione di un emendamento a firma del presidente Andrea Mazziotti Di Celso (Scelta civica) alla riforma dei partiti, in commissione Affari costituzionali alla Camera.

Nella modifica all'articolo 2, che riguarda l'organizzazione interna dei partiti e dei movimenti, si legge: "Salvo diversa disposizione di legge, dello statuto o dell'accordo associativo, l'organizzazione e il funzionamento dei partiti, movimenti e gruppi politici organizzati sono regolati dalle norme che disciplinano le associazioni non riconosciute".

Con l'emendamento approvato si ribadisce implicitamente la libertà per i gruppi di avere o meno uno statuto. (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata