Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Passettino in avanti per il ddl sulla responsabilità dei medici

Manovra, ancora in vita emendamenti D'Alì su enti intermedi e Ssn 07 novembre 2016

di Luca Iacovacci

ROMA (Public Policy) - Dal ritocco delle disposizioni penali e civili in materia di responsabilità professionale a cambiamenti che riguardano le norme sull'Osservatorio per la sicurezza e in materia di trasparenza dei dati, linee guida e obblighi di assicurazione.

La scorsa settimana, in commissione Sanità al Senato, sono state approvate numerose modifiche al ddl sulla responsabilità professionale del personale sanitario, (come i dentisti, medici, farmacisti), provvedimento che era stato trasmesso dalla Camera a Palazzo Madama ad inizio anno.

La 12a commissione ha approvato molti emendamenti che modificano il testo di un provvedimento che ha avuto un iter piuttosto lungo: partito ad ottobre 2013 alla Affari sociali è stato approvato dall'aula di Montecitorio nel gennaio 2016.

Subito calendarizzato in commissione Sanità a Palazzo Madama si è dovuto attendere, però, la fine di un lungo ciclo di audizioni, anche a seguito delle quali si è deciso di modificare il contenuto del provvedimento. Che, ora, dovrà essere approvato dal Senato per poi tornare nuovamente alla Camera per l'ok definitivo e sempre che non intervengano ulteriori modifiche.

continua -in abbonamento

© Riproduzione riservata