Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

PD, CUPERLO: VERO PARTITO DEVE DIRE QUALI SONO GLI INTERESSI CHE RAPPRESENTA

cuperlo 18 ottobre 2013

PD, CUPERLO: VERO PARTITO DEVE DIRE QUALI SONO GLI INTERESSI CHE RAPPRESENTA

(Public Policy) - Roma, 18 ott - "Un partito non lo tieni assieme perchè hai un decalogo di cose da fare: va oltre questa dimensione, è il senso che dai alla tua funzione, un partito deve avere un'identità, sapere chi è. Non facciamo un congresso solo per decidere un nuovo nome, un nuovo leader; facciamo un congresso anche per riscoprire l'importanza e la passione delle parole che sono capaci di descriverci. Devi dire chi sei e per chi sei, quali sono gli interessi che vuoi rappresentare e dire quali sono le forze della società a cui vuoi restituire una quota di potere. Questa è una differenza tra me e altri candidati".

Lo dice il candidato alla segreteria del Pd Gianni Cuperlo, durante la presentazione della sua candidatura nella sede della Città dell'altra economia (Cae), a Roma.

"Il Pd deve cambiare il Paese - aggiunge - capendo che soltanto la leva del governo non è sufficiente, perchè concepire le riforme dall'alto non basta. O recuperiamo un'idea della politica che si combini con un consenso dal basso alle riforme che si mettono in campo o perdiamo di vista il significato di un partito politico". "Non abbiamo dato vita al Pd in cui avevamo sperato, per quello dobbiamo restituire alla guida politica del partito passione e sobrietà che abbiamo smarrito nel percorso", dice ancora Cuperlo. (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata