Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Pensioni d'oro, Pd chiede contributo da 51mila euro in su

esodati 14 gennaio 2014

ROMA (Public Policy) - Prorogare per oltre 5 anni dal 2017 al 2022 il contributo di solidarietà per le pensioni d'oro, iniziando a richiedere un contributo dello 0,50% a quelle 8 volte superiori al minimo (poco più di 51 mila euro annui lordi) fino a un 15% per le pensioni oltre 80 volte il minimo (poco più di 515mila euro all'anno lordi).

Questa una proposta del Pd, a firma di Teresa Bellanova e Patrizia Maestri, presentata con un emendamento in commissione Lavoro alla Camera, alla proposta di legge di Giorgia Meloni sulle pensioni d'oro. Il testo di Fdi propone di ricalcolare tutte le pensioni, anche se cumulate, superiori a 10 volte il minimo secondo il sistema contributivo previsto nel 1995. L'emendamento chiede invece di lasciare il contributo di solidarietà stabilito per tre anni (e quindi fino al 2017) nella legge di Stabilità e di rinnovarlo per altri 5 anni dal 2017 ampliandolo però anche alle fasce più basse.

"Il gettito derivante dal contributo di solidarietà - si legge in una parte dell'emendamento - confluisce in fondi comuni per l'equità previdenziale appositamente istituiti presso gli enti previdenziali e finalizzati a garantire idonee misure di compensazione e di sostegno per le prestazioni previdenziali delle nuove generazioni". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata