Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Api, birra e scommesse: il collegato Agricoltura

miele 12 febbraio 2016

ROMA (Public Policy) - di Francesco Ciaraffo - Novità su pesca, ippica e scommesse, api e birra. Molti gli emendamenti approvati in XIII commissione alla Camera al collegato Agricoltura, trasmesso alle altre commissioni per il parere.

Queste le principali:

ESONERO FASCICOLO AZIENDALE PER PICCOLI PRODUTTORI OLIO
Si allarga l'esonero della tenuta e dell'aggiornamento del fascicolo aziendale per i possessori di oliveti che producono olio per autoconsumo. L'esonero è previsto per le produzioni che non superano i 350 kg, e non più 250, per campagna di commercializzazione.

Con l'emendamento è stato modificato anche il termine oli con olio, così da evitare un errata interpretazione. Con il riferimento agli 'oli', infatti, si sarebbe potuto intendere la sommatoria degli oli disponibili.

OBBLIGO DENUNCIA (PENA MULTA) PER CHI POSSIEDE ALVEARI
Chi detiene alveari è obbligato a farne, a proprie spese, denuncia e comunicazione di variazione alla banca dati dell'anagrafe apistica nazionale. Chi non rispetta l'obbligo è soggetto al pagamento della sanzione da mille a 4mila euro.

'DEFINITA' LA BIRRA ARTIGIANALE
La 'birra artigianale' è quella prodotta da piccoli birrifici indipendenti e non sottoposta, durante la fase di produzione, a processi di pastorizzazione e microfiltrazione.

Per 'piccoli birrifici indipendenti' si intendono i birrifici che siano 'legalmente ed economicamente indipendenti da qualsiasi altro birrificio', che utilizzino 'impianti fisicamente distinti da quelli di qualsiasi altro birrificio', che non operino 'sotto licenza e la cui produzione annua non superi i 200mila ettolitri, includendo in questo quantitativo le quantità di prodotto per conto terzi'. Ecco la definizione di birra artigianale.

NOVITÀ SU IPPICA E SCOMMESSE
Ok all'emendamento che prevede una delega sul riassetto delle modalità di finanziamento e gestione delle attività di sviluppo e promozione del settore ippico nazionale.

continua - in abbonamento

@fraciaraffo

© Riproduzione riservata