Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Cosa ne pensa Piacentini di 18app (il bonus cultura, per capirci)

digitale welfare 16 febbraio 2017

ROMA (Public Policy) - "Quando sono arrivato, a settembre, l'iniziativa del bonus dei 500 euro da spendere in cultura per i diciottenni (18 app) era un progetto assolutamente non coordinato. C'erano tantissimi operatori, Mibact, Sogei, Consap, altri, ma non c'era assolutamente un concetto di project management, e non era solo un problema tecnologico, ma proprio di coordinamento di queste forze".

Lo ha dichiarato il commissario straordinario del Governo per l’attuazione dell’Agenda digitale, Diego Piacentini, in un'audizione nella commissione parlamentare di inchiesta sul livello di digitalizzazione.

"Siamo riusciti - puntualizza - a introdurre su questo progetto non solo il project management, ma anche il concetto di riuso e di condivisione: 18app è diventato la piattaforma per il bonus agli insegnanti, mentre in un sistema classico della Pubblica amministrazione il Miur avrebbe dovuto fare un'altra gara per mettere su un'altra piattaforma, anche se lo scopo era più o meno simile. Qui invece siamo riusciti a riutilizzare una piattaforma già costruita". (Public Policy) MAS

© Riproduzione riservata