Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Pillole di legge elettorale: come funzionano le pluricandidature

legge elettorale 09 ottobre 2017

ROMA (Public Policy) - Un candidato del collegio uninominale potrà candidarsi in massimo cinque collegi plurinominali. Lo prevede un emendamento alla legge elettorale a firma del relatore Emanuele Fiano (Pd) approvato in commissione Affari costituzionali alla Camera.

Nel testo originario le pluricandidature possibili erano 3; nella legge attuale, quindi l'Italicum non 'cassato' dalla Consulta, 10.

La modifica approvata stabilisce, inoltre, che ci si potrà candidare sia nei collegi uninominali, uno solo, che in quelli plurinominali (per una massimo di 5). Se si risulta eletti si dovrà scegliere quello in cui la lista ha ottenuto il minor numero di voti. (Public Policy) FRA

© Riproduzione riservata