Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

POLITICA E WEB, UNA PETIZIONE PER CHIEDERE A M5S UNA PIATTAFORMA OPEN SOURCE

elezioniquirinale 02 aprile 2013

beppe_grillo_m5stelle

RACCOLTA FIRME PER CHIEDERE LA
PUBBLICAZIONE DEL CODICE SORGENTE


(Public Policy) - Roma, 2 apr - Mentre Beppe Grillo nel suo
blog lancia le elezioni online per il presidente della
Repubblica, su change.org un gruppo di informatici italiani
pubblica la petizione: "M5s: per una piattaforma web Open
Source con licenza Gpl".

La petizione chiede a chi gestisce la piattaforma del
movimento di pubblicare "il codice sorgente della
piattaforma" e lo fa lanciando un hashtag singolare su
Twitter: #M5OSS (che sta per Open source software).
"Quando la trasparenza diventa un paradigma diventa
difficilmente eludibile", scrivono gli informatici.

La scelta delle parlamentarie online fatta dal movimento "è
stata un'oggettiva innovazione che si fa paradigma di nuovo
anche quando venga scelta per indicare un candidato per il
presidente della Repubblica. Ma far esprimere i cittadini su
una piattaforma chiusa e opaca non è compatibile".

È per questo, "e per evitare al movimento ulteriori e molto
giustificate polemiche - proseguono - che facciamo un
appello pubblico: prima che questa consultazione del tutto
rivoluzionaria avvenga il codice sorgente della piattaforma
dovrebbe essere pubblicato".

Questo per alcuni motivi: "Innanzitutto - scrivono - per
scongiurare che vi siano fondatissime polemiche che mettano
in discussione l'onestà e la correttezza delle operazioni di
voto digitale". Ma anche perché "avere il codice sorgente
pubblicato permette a tutti di riprodurre i risultati delle
consultazioni, rendendole veritiere, affidabili e
trasparenti".

"E non ci si potrà appellare
al plagio del codice - continuano - se sarà pubblicata con
licenza Gpl 2.0 (Gnu public licence), che permette al mondo
dell'informatica dal 1991 di proliferare in innovazione e
crescita economica della cosiddetta generazione internet".

E infine "per essere certi che la piattaforma sia o possa
essere il più possibile scevra da falle di sicurezza che
renderebbero possibile sia la manomissione dei voti, ché la
sicurezza dei dati dei cittadini stessi".

"Certo si potrà dire - concludono - che la pubblicazione
del codice sorgente non sarà un passaggio dirimente:
bisognerà certificare l'effettivo utilizzo di questo nei
server del M5s affinché sia tutto regolare e inattaccabile.
Ma è un inizio".

COSA SONO "OPEN SOURCE" E "LICENZA GNU GPL"
Open source, che in inglese significa codice sorgente
aperto, in informatica indica un software i cui autori (più
precisamente i detentori dei diritti) ne favoriscono il
libero studio e l'apporto di modifiche da parte di altri
programmatori mediante l'applicazione di apposite licenze
d'uso.

La Gnu Gpl (General Public License), è una licenza per
software libero, originariamente stesa nel 1989 da Richard
Stallman per distribuire i programmi creati nell'ambito del
Progetto Gnu della Free Software Foundation.

Contrapponendosi alle licenze per software proprietario, la
Gnu Gpl assicura all'utente libertà di utilizzo, copia,
modifica e distribuzione dei programmi. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata