Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

L'Inps si occuperà delle assenze per malattia dei dipendenti pubblici

inps 04 settembre 2017

ROMA (Public Policy) - Da venerdì scorso l’Inps si occupa anche delle assenze per malattia dei dipendenti pubblici. Il primo settembre, infatti, è la data scelta per il passaggio di consegne dalle Asl, finora attive nella Pubblica amministrazione, all’istituto guidato da Tito Boeri.

Formalmente quindi nasce il “Polo unico” della medicina fiscale così come previsto dalla riforma Madia della Pubblica amministrazione che ha introdotto la riforma.

Molto cambierà per i dipendenti dello Stato, meno per quelli privati. Per questi ultimi i controlli sulle malattie sono già da tempo effettuati dall'Inps. Per gli Statali invece la riforma introduce diverse novità, ovvero i controlli dei medici potranno essere decise anche d'ufficio. Finora, invece, era il dirigente dell'ufficio a richiederla al medico fiscale. I controlli, dunque, si faranno più severi e a campione. Ci sarà poi un software ("Savio") in dotazione all'Inps, e un data mining, per effettuare i controlli "selettivi" previsti dalla riforma della P.a.

continua -in abbonamento

SOR

© Riproduzione riservata