Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

PORCELLUM, GIACHETTI CHIEDE PROCEDURA D'URGENZA PER TORNARE AL MATTARELLUM

Porcellum, M5s: elezioni incostituzionali. Boldrini: Camera legittima 29 luglio 2013

PORCELLUM, GIACHETTI CHIEDE PROCEDURA D'URGENZA PER TORNARE AL MATTARELLUM

LA PROPOSTA VERRÀ PRESENTATA DURANTE LA CAPIGRUPPO DELLA CAMERA DI OGGI

(Public Policy) - Roma, 29 lug - "Il Parlamento sia libero
di decidere sull'abolizione del Porcellum, in modo da avere
una clausola di salvaguardia, tornando al Mattarellum".
Questa la proposta lanciata dal vicepresidente della Camera
Roberto Giachetti (Pd) in merito all'abolizione dell'attuale
legge elettorale, che ad oggi ha raccolto 45 firme di
deputati di tutti i Gruppi (tranne Fratelli d'Italia e Lega)
per chiedere la procedura d'urgenza, affinché la Camera
affronti il tema entro agosto.

La richiesta sulla procedura d'urgenza è stata presentata oggi
pomeriggio alle 17,30 durante la conferenza dei capigruppo,
dal capogruppo Sel Gennaro Migliore:
in caso di bocciatura la richiesta passerebbe all'Aula dove
è necessaria la maggioranza semplice per la sua approvazione.
Secondo Giachetti - che questa mattina ha presentato
l'iniziativa in piazza Montecitorio (insieme agli altri
promotori Gennaro Migliore (Sel), Arturo Parisi e Mario
Segni) - "in campo ci sono due opzioni: ritoccare il
Porcellum o abolire il Porcellum. Su questo non si può
pensare di andare avanti senza che il Parlamento prenda una
direzione".

"Mentre il Governo - ha concluso - va avanti sulle riforme,
si lasci al Parlamento la possibilità di scegliere
sull'abolizione del Porcellum, evitando di tornare a votare
con questa legge elettorale in caso di elezioni anticipate".
(Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata