Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il prestito vitalizio ipotecario è legge, ecco cosa prevede

casa 20 marzo 2015

ROMA (Public Policy) - di Viola Contursi - Nasce una forma di finanziamento alternativa ai canali tradizionali che consente al proprietario di un'immobile che ha più di 60 anni di convertire parte del valore della casa in contanti, senza doverne uscire. Si tratta del prestito vitalizio ipotecario, proposto in una pdl del Pd alla Camera, diventata legge.

COSA PREVEDE
La legge andrà ad integrare e chiarificare la disciplina vigente, trasformando il prestito vitalizio ipotecario in una forma di finanziamento alternativa, a cui possono accedere tutti i cittadini di età superiore ai 60 anni ed in possesso di un immobile. Questi soggetti possono richiedere un finanziamento ponendo la proprio casa in ipoteca, che non si può applicare a più di un immobile, senza doverne uscire.

IL RIMBORSO
La legge consente alle parti di concordare le modalità di rimborso graduale di interessi e spese, senza che sia applicata la capitalizzazione annuale degli interessi. In questo caso, il soggetto finanziatore può invocare come causa di risoluzione del contratto il ritardato pagamento - cioè quello avvenuto tra il 30° e il 180° giorno dalla scadenza della rata - se verificatosi almeno sette volte, anche non consecutivamente. (Public Policy)

continua - in abbonamento

@VioC 

© Riproduzione riservata