Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Presto si tornerà a parlare della proposta sull'acqua pubblica

acqua 30 marzo 2017

ROMA (Public Policy) - Un confronto a breve, probabilmente nel giro di due settimane, con il Governo, sul prosieguo dell'iter in commissione Ambiente del Senato della proposta di legge sulla gestione dell'acqua e su alcune questioni di merito, come il regime di concessione sul prelievo delle acque.

Sarà questa la prossima tappa della pdl Acqua, già approvata dalla Camera, secondo quanto riferito a Public Policy dal senatore Pd Mario Morgoni, relatore del provvedimento. Mercoledì mattina la proposta di legge è tornata all'ordine del giorno in commissione, dove il relatore ha fatto il punto sull'esito delle audizioni svolte finora.

Sui tempi dell'esame "siamo in attesa di capire le intenzioni del Governo - ha spiegato Morgoni - anche in relazione a varie questioni, come il decreto legislativo sui servizi pubblici locali che è stato bocciato dalla Consulta (per problemi legati all'iter di approvazione del decreto; Ndr), il nuovo Codice degli appalti e il regime delle concessioni che, tra le altre cose, sono in scadenza il 31 dicembre 2017".

Proprio sulle concessioni sul prelievo delle acque, la pdl prevede una delega al Governo e non sarebbe il caso di "legiferare in materia quando il Governo tra poco potrebbe decidere in merito a eventuali proroghe. Anche per questo - ha sottolineato il relatore - è opportuno un confronto il Governo".

continua -in abbonamento

NAF

 

© Riproduzione riservata