Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La proposta M5s sul rischio idrogeologico

terremoto 18 ottobre 2016

ROMA (Public Policy) - Tetto alle detrazioni fiscali stabilito fino a 100mila euro e norme per istituire cabine di regia regionali, fino a misure per promuovere l'ingegneria naturalistica. Con l'obiettivo di favorire gli interventi per la diminuzione del rischio sismico e idrogeologico, intervenendo sia sulla fase del reperimento delle risorse che su quelle della progettazione e della realizzazione delle opere.

È quanto prevede, in sintesi, una proposta di legge alla Camera presentata dal M5s, a prima firmaPatrizia Terzoni, che è stata incardinata nella commissione Ambiente alla Camera.

Il testo del progetto di legge, illustrato in commissione da Raffaella Mariani (Pd), si articola in quattro capi che trattano rispettivamente di: agevolazioni fiscali per la realizzazione degli interventi necessari per la riduzione dei rischi; esclusione delle spese per questo tipo di interventi dal patto di stabilità interno; modalità di progettazione e realizzazione degli interventi; sanzioni da comminare al professionista e al contribuente in caso di false attestazioni per accedere ai benefici.

continua -in abbonamento

IAC

© Riproduzione riservata