Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La proposta che uniforma ai Raee la normativa sulle pile

rifiuti pile batterie 19 gennaio 2016

ROMA (Public Policy) - "Semplificare ed uniformare i due sistemi, quello dei Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche; Ndr) e quello delle pile ed accumulatori". È l'obiettivo di una proposta di legge del Pd, a prima firma Piergiorgio Carrescia, depositata alla Camera e in via di assegnazione - con tutta probabilità - alla commissione Ambiente.

Alla base della proposta di legge c'è la convinzione che la normativa che regola la raccolta e la gestione dei rifiuti derivanti da pile ed accumulatori sia arretrata rispetto a quella dei Raee.

Per esempio, spiega Carrescia nella relazione illustrativa della pdl, manca "una procedura di verifica attraverso la quale sia confermato il rapporto tra il produttore iscritto ed il Sistema collettivo indicato dallo stesso in quanto al produttore è lasciata la libertà di inserire il codice fiscale di 'una qualsiasi' impresa iscritta al Registro, anche se non registrata quale Sistema collettivo, per completare la procedura di iscrizione".

Per questo occorre modificare "la legge esistente nel senso di consentire, nel caso del Sistema collettivo, di poter accertare l'effettiva adesione di un produttore al Sistema stesso".

continua - in abbonamento

NAF

© Riproduzione riservata