Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

QUIRINALE, DI BATTISTA (M5S) LAPSUS SU PRODI, POI SI CORREGGE

di battista 19 aprile 2013

l43-elezioni-130225143633_big

(Public Policy) - Roma, 19 apr - Bloccato dai cronisti
davanti all'ingresso di Montecitorio, Alessandro Di
Battista, deputato del M5S, ha un "lapsus": "Votiamo
compatti Romano Prodi", afferma. Poi si corregge: "Stefano
Rodotà, votiamo per Rodotà".

Perchè Prodi no? incalza un giornalista: "Perchè Rodotà è
il migliore custode della Costituzione", aggiunge Di
Battista. Se Rodotà si ritira? "Dopo di lui c'è Gustavo
Zagrebelsky", taglia corto. (Public Policy)

FEG

QUIRINALE, PUGLIA (M5S): PRODI UN INCUBO, NOI COMPATTI PER RODOTÀ
(Public Policy) - Roma, 19 apr - "Svegliarsi con il nome di
Romano Prodi è un incubo". Per Sergio Puglia, senatore del
del Movimento 5 stelle, fermato da Public Policy di fronte a
Montecitorio, la scelta del Pd di candidare Prodi alla
presidenza della Repubblica "è un gesto di indifferenza nei
confronti di quello che chiedono i cittadini: Stefano
Rodotà. La scelta del Pd è un'invenzione che di certo non
trova spazio all'interno del movimento".

E rassicura: "Il Movimento 5 stelle voterà compatto per
Rodotà". Sicuri che tra voi non ci saranno franchi tiratori?
"L'unico voto di coscienza - assicura Puglia - sarà per il
nostro candidato scelto dalla rete. Gli italiani hanno
scelto questo nome e il popolo che ieri è sceso in piazza
(davanti a Montecitorio; Ndr) lo ha gridato. Non è un nostro
candidato".

Anche se Prodi è tra i primi dieci candidati alle
Quirinarie del movimento "noi non cambieremo idea e voteremo
per il primo candidato che ha accettato. E mi sembra
alquanto surreale che tutti rinuncino per arrivare poi a
Romano Prodi".

Il movimento ha chiuso al Pd, perché per il capo dello
Stato i democratici avrebbero dovuto venirvi incontro?
"Dobbiamo cambiare paradigma - risponde Puglia - noi non
giochiamo al do ut des, bisogna votare una persona che dovrà
essere il nostro presidente della Repubblica. Un uomo
rappresentativo del nostro Paese. E chi meglio di Rodotà? Lo
chiede il popolo. Non è un nostro candidato, ma è il
candidato del popolo italiano".

Alle Quirinarie avevano diritto al voto solo 48mila
persone; non è esagerato dire 'Rodotà scelto dagli
italiani'? "È tutta l'Italia che sta chiedendo al
centrosinistra di convergere sul Pd. Oltre alle Quirinarie
anche gli italiani che stanno scendono in piazza
preferiscono il candidato 5 stelle a Romano Prodi". (Public
Policy)

SOR

© Riproduzione riservata