Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

QUIRINALE, LOMBARDI (M5S): PD CI DIMOSTRI IL CAMBIAMENTO, VOTI CON NOI RODOTÀ

18 aprile 2013

Movimento Cinque Stelle : Comizio di Beppe Grillo

(Public Policy) - Roma, 18 apr - "Non c'è motivo per il
quale Stefano Rodotà non debba essere eletto come presidente
della Repubblica. Il Pd vuole la nostra collaborazione? Ci
dimostri il cambiamento e voti Rodotà".

Lo dice il capogruppo alla Camera del M5s Roberta Lombardi
in diretta a Tgcom24, che aggiunge: "Rodotà, per il suo
passato politico, è l'uomo simbolo degli elettori e delle
battaglie della sinistra italiana. Sono stati i cittadini a
mettere in difficoltà il centrosinistra e a offrirgli allo
stesso tempo l'opportunità di votare un candidato condiviso".

"Rodotà - continua - al telefono oggi con Vito Crimi
(capogruppo 5 stelle al Senato; Ndr) ha ringraziato tutti i
cittadini che lo hanno votato e ha detto di essere pronto
per essere il nostro capo dello Stato".

Perché una parte del Pd non vuole votare per Rodotà? "Non
lo so, di certo la persona scelta dalla rete è tutt'altro
che di parte. Rappresenta una garanzia per tutti e dobbiamo
anche dire che Rodotà esprime al meglio i valori della
sinistra. Qual è il loro problema? Noi del M5s vogliamo un
motivo del perché il Pd non lo vuole al Quirinale". E
aggiunge: "Continueremo a votarlo fino al quarto turno.

"Non c'è stata nessuna apertura di Beppe Grillo a Pier
Luigi Bersani - prosegue - non facciamo trappole; il Pd ha
la possibilità di dimostrare con i fatti di adempiere alle
promesse fatte in campagna elettorale. Da parte del
centrosinistra abbiamo visto dei cambiamenti: un metodo
nuovo per la scelta dei candidati, ma questo cambiamento che
hanno messo sul piatto deve essere accompagnato dai fatti.
Noi ci aspettiamo che Bersani applichi quello che hanno
detto nel programma elettorale".

"Sui progetti e sulle idee - continua - siamo pronti a
lavorare con coloro che li condividono. Siamo pronti ad
arrivare anche ad una sintesi che piaccia a entrambi. Siamo
disposti a lavorare, e non fare inciuci, con chi è in
sintonia con il nostro programma".

Dopo l'elezione del capo dello Stato il nuovo presidente
deve "dare a noi l'incarico", conclude Lombardi. "Sarebbe un
gesto rivoluzionario". (Public Policy)

QUIRINALE, GRILLO: IL NUOVO PRESIDENTE AFFIDI IL GOVERNO AL M5S
(Public Policy) - Roma, 18 apr - Il presidente Giorgio
Napolitano "non ha voluto darci l'incarico, ha avuto paura,
ma lo dico a chi verrà: il prossimo capo dello Stato abbia
coraggio, affidi al Movimento 5 stelle il governo e in pochi
giorni porteremo sul tavolo una squadra di persone preparate
e meritevoli, in grado di guidare questo Paese".

È questo l'appello lanciato da Beppe Grillo dal palco di
Grado (Gorizia), durante lo Tsunami tour in vista delle
elezioni regionali in Friuli.

Il leader 5 stelle è poi tornato ad attaccare il leader del
Pdl: "Silvio Berlusconi ha capito tutto, è uno stratega
politico: prende la tesi del suo avversario e la fa sua.
Così l'avversario rimane senza tesi, senza proposta. Anche
lui ha detto 'basta ai rimborsi elettorali', ma solo il M5s
li ha restituiti". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata