Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

QUIRINALE, M5S A NAPOLITANO: SAREMO ALL'OPPOSIZIONE E VALUTEREMO OGNI PROPOSTA

23 aprile 2013

(Public Policy) - Roma, 23 apr - "Abbiamo già chiesto per
due volte l'incarico di governo, ma non siamo stati
ascoltati. La rielezione di Giorgio Napolitano mostra la
strategia dei partiti che sperano nelle larghe intese. Al
capo dello Stato abbiamo detto che il M5s sarà
all'opposizione. Non diremo di 'no' a prescindere, ma
valuteremo proposta per proposta".

È questa la linea del Movimento 5 stelle che i capigruppo
di Camera e Senato Roberta Lombardi e Vito Crimi hanno
riferito durante le consultazioni al Quirinale al presidente
Napolitano.

"Oggi - dice Lombardi - siamo stati chiamati per la terza
volta alle consultazioni; lo stesso Napolitano ci ha detto
che siamo l'unica opposizione in Parlamento, ma noi
aggiungiamo: non siamo una minoranza, con noi è schierata
un'ampia fetta di cittadinanza, quella che chiede un
profondo rinnovamento, giustizia ed equità". E ancora: "Non
saremo contrai per partito preso a tutti i provvedimenti che
il Parlamento intenderà adottare, valuteremo proposta per
proposta".

Al capo dello Stato "abbiamo ribadito la nostra
disponibilità per un governo 5 stelle con i nostri venti
punti. Abbiamo poi chiesto a Napolitano se siamo noi
l'emergenza di questo Paese, cosa di cui ci accusano gli
altri partiti, ma ci ha confermato che non è così". E prende
la parola anche il capogruppo Vito Crimi che aggiunge: "Ieri
durante il suo insediamento il capo dello Stato ha
bacchettato le altre forze politiche per i loro
inadempimenti. In Aula abbiamo assistito a degli applausi
ipocriti, proprio da parte di coloro accusati di non essere
stati capaci di quello che chiedono i cittadini".

"È stato già tutto deciso dai partiti - continua Crimi - la
rielezione di Napolitano e il possibile governissimo lo
dimostrano. Il nostro sarà un ruolo di opposizione". (Public
Policy)

SOR

© Riproduzione riservata