Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

RAI, SCHEMA DI CONTRATTO: TRASPARENZA SULLE RETRIBUZIONI DEI DIPENDENTI

Tv locali, ritardi nei contributi? Per Confindustria ci sono problemi sui decreti 04 ottobre 2013

RAI, SCHEMA DI CONTRATTO: TRASPARENZA SULLE RETRIBUZIONI DEI DIPENDENTI

foto La Presse

(Public Policy) - Roma, 4 ott - Trasparenza delle fasce retributive, con indicazione del numero e dei costi di ogni rispettiva fascia dirigenziale, comprensivi anche dei valori medi relativi alle fasce non dirigenziali. E ancora: garantire la diffusione dei contenuti con "elevati standard di qualità audio e video"; assicurare un grado di copertura delle tre reti radiofoniche non inferiore al 99% della popolazione; assicurare una copertura del territorio non inferiore all'80%.

E soprattutto: "La Rai assicura la qualità dell'informazione quale imprescindibile presidio di pluralismo, completezza e obiettività, imparzialità, indipendenza e apertura alle diverse forze politiche e sociali, nonché la tutela delle pari opportunità". È quanto prevede lo schema di contratto di servizio tra il ministero dello Sviluppo economico e la Rai per il triennio 2013-2015, trasmesso il 26 settembre alla commissione di Vigilanza.

Sullo schema di contratto, composto di 24 articoli, le Camere dovranno esprimersi entro il 26 ottobre attraverso il parere della commissione. Il documento è consultabile sul sito di Camera e Senato alla voce "Atti di indirizzo e controllo", link "Atti del governo sottoposti a parere"; si tratta dell'atto numero 31. (Public Policy)

SAF-SOR

© Riproduzione riservata