Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

REBUS GOVERNO, ALFANO: SE IL PD NON COLLABORA RESTANO SOLO LE URNE A GIUGNO

02 aprile 2013

IL SEGRETARIO NAZIONALE DEL PDL IN UN POST NEL SUO ACCOUNT FACEBOOK

(Public Policy) - Roma, 2 apr - "Ho ascoltato Bersani con
doverosa attenzione e anche con la viva speranza di sentire
una parola nuova, un cenno di buon senso. E invece ho
ascoltato oggi le stesse parole ostinate, chiuse, fuori
dalla realtà dei numeri del Parlamento, che Bersani ripete
da 36 giorni. Se il Pd si oppone alla collaborazione e
impedisce la formazione di una maggioranza e di un Governo,
restano solo le urne a giugno".

È questo il commento del segretario nazionale del Pdl
Angelino Alfano, che con un post pubblicato nel suo account
Facebook commenta l'intervento di oggi del segretario Pd
Pier Luigi Bersani, durante la conferenza stampa al
Nazzareno.

"Il tempo trascorso dalla chiusura delle urne - aggiunge -
la sinistra l'ha usato solo per occupare le presidenze delle
Camere (come ora spera di fare anche per la presidenza della
Repubblica), per impedire ogni dialogo nella direzione della
governabilità e per proporre inutili commissioni per riforme
che il Pd ha sempre osteggiato".

"Nel nostro ordinamento costituzionale - conclude - il
Parlamento ha il dovere di esprimere una maggioranza e un
governo. Se non lo fa, la parola deve tornare agli elettori.
Non ci sono altre vie. E il Paese, giustamente, non
comprenderebbe e non accetterebbe altre perdite di tempo".
(Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata