Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

REBUS GOVERNO, TAVOLAZZI (EX M5S): E SE L'ALLEANZA PD-PDL LOGORASSE GRILLO?

images 12 aprile 2013

tAVOLAZZI

(Public Policy) - Roma, 12 apr - "La strategia di Grillo e
Casaleggio è portare il Pd ad allearsi con il Pdl. È
funzionale innanzi tutto a non assumersi responsabilità di
governo, perchè non si ritengono pronti. Al tempo stesso
punta ad accrescere il consenso per il M5s, nelle elezioni
che dopo poco tempo verrebbero invocate, per rimediare al
fallimento dell'inciucio, insopportabile per il Paese".

Così scrive su Facebook uno dei primi 'dissidenti' del
Movimento 5 stelle, il consigliere comunale ferrarese
Valentino Tavolazzi, fondatore della lista civica Progetto
per Ferrara ed espulso a marzo 2012 dal M5s a causa della
sua partecipazione a una convention locale che discuteva
delle forme d'organizzazione del Movimento.

"Tuttavia - scrive Tavolazzi - potrebbe verificarsi uno
scenario alternativo, inatteso. Pd e Pdl potrebbero fare di
necessità virtù, alleandosi convinti, pur obbligati, solo
per non andare a casa subito. Da tale consapevolezza,
potrebbe scaturire un governo che, per durare e convincere
gli italiani, 'dovrebbe' lavorare per il Paese, su economia,
tasse, lavoro, riforme istituzionali, legge sui partiti, con
eliminazione o forte riduzione dei rimborsi elettorali".

"In tale scenario le due caste, che sono una sola,
potrebbero logorare Grillo e il M5s. Più a lungo questa
alleanza durasse e lavorasse nella direzione attesa dagli
elettori (sollecitata anche dal M5s all'opposizione), quella
della riforma del Paese, più metterebbe in difficoltà il
M5s, al quale verrebbe a mancare gran parte dello spazio di
protesta. La strategia di Grillo e Casaleggio, se colta al
balzo da Bersani e Berlusconi, potrebbe dunque far franare
il terreno sotto ai loro piedi". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata