Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Resocónto

padoan 11 settembre 2015

ROMA (Public Policy) - di Gaetano Veninata - Ah, se non ci fosse il buio non vedremmo le stelle. Senza il male non esisterebbe il bene. Senza Romario non avremmo avuto Bebeto. O forse sì. Comunque la questione è filosofica, e dunque concreta. Per chi, come noi, è alla ricerca costante della stanza segreta dei bottoni. O meglio: dei rubinetti, i sempreverdi rubinetti della spesa pubblica.

Per questo l'elogio alla spesa pubblica (e agli sprechi pubblici) di Luciano Uras, senatore sardo di Sel, in aula a Palazzo Madama, merita un resocónto:

"Non è la dimensione di per sé della spesa pubblica, alcuni dicono che bisogna tagliare, tagliare e tagliare. Io voglio citare sempre quello che mi disse un amico che per mestiere, facendo il diplomatico, aveva girato il mondo: una volta che fossimo nella condizione di tagliare tutti gli sprechi che si realizzano, ivi compresi quelli del nostro Paese con le nostre pubbliche amministrazioni, avremmo una caduta verticale del prodotto interno lordo e saremmo alla rovina, perché il sistema economico che abbiamo posto in essere si alimenta anche purtroppo degli sprechi e anche della spesa pubblica eccessiva, quindi il tema non è la dimensione e la razionalizzazione, ma è come non togliere ai mercati la possibilità di crescere, orientando quella spesa alla soluzione di problemi piuttosto che agli sprechi".

"Questi sprechi possono essere anche il frutto di risorse finanziarie destinate al pagamento di stipendi che non producano una utilità generale, ma non per questo noi dobbiamo licenziare. Dobbiamo meglio organizzare le nostre strutture, le nostre amministrazioni, dare una risposta più efficiente ai cittadini, ridurre i tempi di attesa, rispondere meglio ai bisogni d'insediamento del sistema imprenditoriale, rispondere meglio a coloro che avessero idea di investire del nostro Paese, a cominciare dai nostri imprenditori". (Public Policy)

(nella foto: il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, in aula alla Camera)

@VillaTelesio

© Riproduzione riservata