Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Resocónto

salvia agricoltura 01 luglio 2016

di Gaetano Veninata

ROMA (Public Policy) - Siccome non ne ha parlato nessuno, ne parlerò io: le conseguenze della Brexit sulla retorica parlamentare.

E inizierò - altri ne seguiranno - con un resocónto ad hoc, firmato Rocco Palese, deputato ex Forza Italia.

Un mix di basilico, risotto, tartufi, fauna selvatica e un insopprimibile bisogno di libertà: ecco il suo intervento in aula alla Camera, nel corso delle votazioni sulla Legge europea 2015-2016.

ROCCO PALESE: Signor presidente, all'articolo 21, invece di parlare dei cittadini, della crescita, dei giovani, del lavoro, dell'immigrazione, ci parla delle modifiche alle aliquote IVA applicabili al basilico, al rosmarino e alla salvia freschi destinati all'alimentazione. Ma stiamo scherzando! Ma, veramente, stiamo scherzando.

E l'articolo 22 reca modifica all'aliquota IVA applicabile ai preparati per il risotto. Ma ci si meraviglia del perché i referendum vanno in quella maniera ?

Peggio ancora, continuiamo, l'articolo 29 reca modifica al trattamento fiscale dell'attività di raccolta dei tartufi.

E ancora: disposizione relativa alla protezione della fauna selvatica. Ma non è di questo che noi abbiamo bisogno. Non è per questo che è stata creata l'Europa.

Basta con questi zero virgola di flessibilità, basta con queste genuflessioni, cappello in mano: noi siamo un popolo che ha creduto all'Europa, meritiamo rispetto.

Ecco perché siamo contro questa impostazione di leggi di chilometri e chilometri. Una vergogna nel 2015: hanno fatto approvare leggi in Gazzetta ufficiale dell'Unione europea per 151 chilometri. 151 chilometri di leggi!

Basta! Noi vogliamo libertà: libertà assoluta, libertà con delle regole, regole certe, ma la libertà va esercitata in tutto e per tutto. (Public Policy)

@VillaTelesio

© Riproduzione riservata