Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Resocónto - Vita da presidenti

grasso boldrini 30 giugno 2017

di Gaetano Veninata

ROMA (Public Policy) - Ora vedi te se una presidente della Camera non può inviare saluti molto sentiti a chi le pare e piace.

Laura Boldrini: Allora colleghi e colleghe, vorrei anche inviare un saluto molto sentito a Celeste Costantino la nostra collega che ha fatto una bambina che si chiama Bianca e che sta bene: un saluto a mamma e bimba.

Antonio Palmieri (deputato Forza Italia): E il papà no?

Boldrini: Come dice? Il papà non è parte in causa in questo caso. Scusate, la bambina è stata fatta da Celeste Costantino, è nostra collega e noi ci rivolgiamo a lei, essenzialmente a lei.

----------

Meno male che c'è Grasso che se la ride, dall'altra parte.

Nitto Palma (senatore Forza Italia): Signor presidente, senza che questo in alcun modo voglia rischiare di rasentare il voto di scambio, vorrei proporre un accordo ai colleghi dell'assemblea: voi mi prestate attenzione per questo intervento e dopo io non parlerò più.

Grasso (ridacchiando): Per sempre?

Palma: Presidente, io non verso in grandi condizioni di salute, ma spero di poter arrivare anche a domani.

Grasso (ridacchiando un po' di più): Va bene, scusi la battuta.

----------

Ma c'è un lieto fine.

Daniele Capezzone (deputato Cor): Una delle ragioni per cui ho chiesto di intervenire, signora presidente, per suo tramite, è per fare gli auguri anche al marito o al compagno della nostra parlamentare, perché crediamo, dopo ampia riflessione, che anche il papà abbia avuto un qualche ruolo nella nascita del bimbo o della bimba.

Boldrini: Sarà un piacere fare gli auguri anche al papà. (Public Policy)

@VillaTelesio

© Riproduzione riservata