Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Resocónto

barnum circo parlamento 17 giugno 2016

di Gaetano Veninata

ROMA (Public Policy) - Settimana di disparità parlamentari (la Camera ha lavorato, il Senato praticamente no) ma piena di chicchette resocontistiche: brevi ma intense dichiarazioni di voto, licenze poetiche e pessime battute.

Iniziamo dall'aula della Camera, martedì scorso:

PRESIDENTEHa chiesto di parlare per dichiarazione di voto, a titolo personale, l'onorevole Dall'Osso. Ne ha facoltà.

MATTEO DALL'OSSO (M5S): Grazie, presidente. Solo per dire che fate schifo ! Mi fate schifo!

------

SIMONE BALDELLI (PRESIDENTE DI TURNO)Prego i colleghi che sanno di avere qualche problema con la postazione di votare con le dita, cosicché le votazioni possano concludersi entro il meriggio...

------

MASSIMO BARONI (M5S): Avete il reddito minimo garantito nel vostro programma e non ve ne siete occupati da tre anni, noi vi faremo un fiato sul collo che, porca miseria, vi faremo venire la cervicale

------

Infine, passiamo nelle commissioni Giustizia e Affari sociali, per delle rilassanti audizioni sulla legalizzazione della cannabis:

ROBERTO SAIA (COMITATO OSPEDALE SENZA DOLORE): Leggo una paginetta e non vado a braccio sennò finirei questa sera e mi mandereste fuori a pedate sul sedere.

MARIO MARAZZITI (PRESIDENTE COMMISSIONE AFFARI SOCIALI): Ma senza dolore, eh. (Public Policy)

@VillaTelesio

© Riproduzione riservata