Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Resocónto

salah 10 luglio 2015

ROMA (Public Policy) - di Gaetano Veninata - Un deputato di Fratelli d'Italia che difende a spada tratta l'immigrazione? Capita, soprattutto se stiamo parlando di un talentuoso esterno sinistro egiziano.

L'immigrato in questione è Mohamed Salah, classe 1992, soprannominato il Messi d'Egitto. È arrivato in Italia l'anno scorso, sponda Fiorentina, proveniente dal Chelsea. Finito il campionato, in parole povere, poteva prendere tre strade: tornare al Chelsea, rinnovare con la Viola, andare in un altro club.

E l'unica cosa che ha scelto, finora, è di non rinnovare (qui, per gli appassionati di calciomercato, un articolo sul caso). La vicenda ha però fatto litigare il club guidato dai Della Valle con l'Inter (interessata all'egiziano in maniera, secondo i Viola, scorretta). E, di conseguenza, con uno che all'Inter ci tiene: l'ex ministro della Difesa, oggi deputato di Fratelli d'Italia, Ignazio La Russa.

"Sulla vicenda Salah, da avvocato prima che da tifoso – ha dichiarato in una nota La Russa - vorrei dire che la Fiorentina e Panerai (consigliere della Fiorentina; Ndr) fanno finta di dimenticare che con la scrittura firmata quando il giocatore si trasferì in Italia, in concreto la viola si impegnava 'irrevocabilmente' e a prescindere da 'qualsiasi' argomento contrario, a rispettare la volontà di Salah ove il giocatore avesse deciso di rientrare al Chelsea a fine campionato".

"Quell’impegno – ha aggiunto La Russa - fu quindi chiesto e ottenuto da Salah a gennaio quando certamente non era contattato da nessun’altra società. Quello che è certo è che ora la Fiorentina cerca di obbligare Salah a restare contro la sua volontà. La società non vuole rispettare l’impegno morale, prima ancora che giuridico, accampando scuse e puntando su sterili formalismi che in nessun Paese europeo trovano ascolto".

"Da oggi – ha concluso l'ex ministro - grazie alla Fiorentina, il messaggio ai giocatori stranieri è che in Italia non c’è da fidarsi non solo della parola data, ma anche degli impegni societari scritti, sottoscritti e mai smentiti".

Vedremo il tifoso-avvocato-deputato La Russa soddisfatto, al termine di questa sessione di calciomercato? Inshallah. (Public Policy)

@VillaTelesio

© Riproduzione riservata