Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Resocónto

ircocervo 16 ottobre 2015

ROMA (Public Policy) - di Gaetano Veninata - Di solito capisco poche cose, ma quelle poche che capisco le capisco bene. Ecco dunque cosa ho capito questa settimana, grazie ai nostri parlamentari:

LA RIFORMA COSTITUZIONALE È UN IRCOCERVO
"Avremo così un mezzo Senato, un ircocervo che serve per nascondere la riforma vera, quella non scritta in Costituzione" (Corradino Mineo, minoranza Pd)

"Ci sono limiti e contraddizioni che permangono, tanto da aver disegnato un ircocervo istituzionale" (Elena Cattaneo, senatrice a vita)

Continuo?

I CORI (MUSICALI?) POSSONO AVERE LE CORNA
"[...] ma è ancora più grave che l'Europa, anche di fronte ai problemi epocali, non abbia mai il coraggio di prendere il coro per le corna" (Anna Cinzia Bonfrisco, senatrice fittiana)

ESISTONO DEI SIMULATORI SESSUALI (E FIRMANO LEGGI)
"Questa Costituzione non porterà la nostra firma, ma quella indelebile di Renzi, Boschi, Verdini e, purtroppo, presidente, anche la sua. Porterà addirittura la firma dei simulatori sessuali" (Gianluca Castaldi, senatore del Movimento 5 stelle)

LA CENSURA DI SOVIETICA MEMORIA È COMINCIATA (DAVVERO?)
"Signor presidente, colleghi, fino ad ora ce la siamo suonata e cantata tra di noi, nel chiuso del palazzo. Oggi, finalmente, abbiamo la possibilità di parlare al popolo grazie alla diretta televisiva, o meglio, ad una piccola parte di esso, perché la diretta si tiene in una giornata feriale e in un orario in cui la gente normale è al lavoro. Questo significa che il regime e la censura di sovietica memoria sono già cominciati" (Roberto Calderoli, senatore della Lega Nord)

Per dirla ancora con Castaldi, insomma, “vi ho già detto quale sentimento suscitate in me e non voglio ripetermi”. (Public Policy)

@VillaTelesio

© Riproduzione riservata