Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ricerca, schema Dm: 121 mln per 12 enti. VII commissione: vengano i ministri

ricerca 27 marzo 2014

ROMA (Public Policy) - I ministri dell'Istruzione, Stefania Giannini, e dei Beni culturali, Dario Franceschini, vengano al più presto a riferire in commissione Cultura alla Camera in merito allo "Schema di decreto ministeriale per il riparto della quota del Fondo ordinario per gli enti e le istituzioni di ricerca per l'anno 2013 destinata al finanziamento premiale di specifici programmi e progetti" (un atto del governo sottoposto al parere parlamentare). È quanto chiedono, praticamente all'unanimità, i deputati della VII commissione, a partire dal presidente Giancarlo Galan (Forza Italia), che ha confermato come siano in corso "contatti per un'audizione con il ministro Giannini già la prossima settimana". Oggi, tra l'altro, la titolare del Miur sarà audita, ma al Senato, in merito alle linee programmatiche del suo dicastero.

DI QUANTI SOLDI STIAMO PARLANDO Stiamo parlando di un fondo, quello per gli enti e le istituzioni di ricerca per il 2013, che vale 121.922.155 euro. Un accantonamento previsto all'articolo 4, comma 1, del dlgs 31 dicembre 2009, n.213.

CRITERI DI RIPARTIZIONE Sono quattro: - "Valutazione della qualità della ricerca 2004-2010 (VQR 2004-2010), rapporto finale 30 giugno 2013, basato principalmente sui prodotti attesi e indicatori di qualità della ricerca di area e di struttura; - Valutazione effettuata per gli anni 2010 e 2011 fondata sulla valutazione di specifici progetti e programmi di ricerca; - In assenza di VQR, per il museo storico della Fisica e Centro studi e ricerche "Enrico Fermi", l'Istituto italiano di studi germanici e il Consorzio per l'area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste, l'assegnazione della quota del fondo è calcolata sulla base della performance rispetto ai programmi e ai progetti realizzati nel biennio 2011-2012".

 L'ASSEGNAZIONE Gli enti interessati sono 12: - Cnr (Consiglio nazionale ricerche): 36.256.981,53 di euro; - Istituto nazionale di fisica nucleare: 39.122.323,49 euro; - Istituto nazionale di astrofisica: 13.292.958,95 di euro; - Istituto nazionale geofisica e vulcanologia: 2.420.734,17 euro; - Istituto nazionale di alta matematica "Francesco Severi": 377.114,61 euro; - Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale: 1.237.245,82 euro; - Istituto nazionale di ricerca metrologica: 3.611.713,48 euro; - Stazione zoologica "Anton Dohrn" di Napoli: 821.541,66; - Agenzia spaziale italiana: 22.353.247,04 euro; - Museo storico della fisica e centro studi e ricerche "Enrico Fermi": 990.551,26 euro; - Istituto italiano di studi germanici: 104.933 euro; - Consorzio per l'area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste: 1.332.810 euro. (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata