Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Rifiuti, collegato Stabilità: in arrivo censimento degli inceneritori

rifiuti 06 novembre 2013

rifiuti, collegato stabilità: in arrivo censimento degli inceneritori

(Public Policy) - Roma, 6 nov - Un "censimento" degli inceneritori di rifiuti urbani sul territorio italiano, al fine di determinare una "rete nazionale integrata ed adeguata di impianti di incenerimento di rifiuti". L'operazione è prevista all'articolo 23 della bozza di ddl collegato alla Stabilità sulle "disposizioni in materia ambientale" che dovrebbe arrivare sul tavolo del prossimo Consiglio dei ministri.

Il testo prevede l'emanazione di un provvedimento da parte del ministero dell'Ambiente, "entro sei mesi dall'entrata in vigore del presente decreto", con cui "sono individuati gli impianti di incenerimento di rifiuti urbani indifferenziati attualmente esistenti sul territorio nazionale ed il fabbisogno nazionale residuo" degli impianti di incenerimento. Fino all'adozione del decreto da parte del ministero, non potranno essere presentate "istanze di autorizzazione di nuovi impianti di incenerimento", e i provvedimenti di autorizzazione eventualmente rilasciati saranno dichiarati "nulli".

Il divieto non si applica "nel caso di impianti già previsti ed individuati nella pianificazione regionale, provinciale e di ambito approvata, o siano stati oggetto di aggiudicazione di gare ad evidenza pubblica, o per impianti per cui le procedure di autorizzazione siano state già avviate alla data di entrata in vigore del provvedimento". Il divieto non si applica nemmeno "nelle regioni in relazione alle quali sono state aperte procedure di infrazione comunitaria per inadeguatezza del sistema di gestione dei rifiuti". (Public Policy)

LEP-GAV

© Riproduzione riservata