Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Riforma Pa, ok a norme transitorie per gli accorpamenti delle Camere di commercio

madia 02 luglio 2015

ROMA (Public Policy) - Con la riforma della Pubblica amministrazione (il ddl Madia) dovrà essere introdotta "una disciplina transitoria" per la riforma delle Camere di commercio: nelle norme si dovrà tenere conto degli accorpamenti già deliberati alla data di approvazione della delega.

È una delle modifiche approvate dalla commissione Affari costituzionali alla Camera al ddl delega P.a., in particolare all'articolo 8 sulle Camere di commercio.

La delega prevede un taglio delle sedi del sistema camerale (che passeranno da 105 a 60) tramite accorpamenti che avverranno in base a una soglia minima di imprese iscritte nei Registri (almeno 75mila). I futuri dlgs del governo dovranno quindi tenere conto delle fusioni già avvenute prima dell'approvazione del ddl. (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata