Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Riforma Pa, primi dlgs attesi a metà settembre

Pubblica-amministrazione-le-ultime-novita-della-riforma_h_partb 17 agosto 2015

ROMA (Public Policy) - di Sonia Ricci - Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del ddl delega Pubblica amministrazione (il 13 agosto scorso) si è conclusa ufficialmente la prima parte dell'iter della riforma della P.a. a firma della ministra Marianna Madia. Per l'attuazione della riforma, però, il governo dovrà varare una serie di decreti legislativi che dovrebbero ricevere l'ok entro la fine del 2015.

Il testo approvato dalle Camera, formato da 23 articoli, contiene 14 deleghe che saranno probabilmente tradotte in circa 20 dlgs. Decreti che saranno probabilmente suddivisi in due o tre pacchetti: da una parte tutte le misure antiburocrazia e dall'altra gli interventi volti al dimagrimento della macchina pubblica, come il taglio delle municipalizzate.

A quanto si apprende, l'accordo tra il ministero per la Semplificazione e Palazzo Chigi è di varare i primi decreti entro la metà di settembre. Secondo fonti ministeriali, il primo dlgs che riceverà il via libera del Consiglio dei ministri potrebbe essere quello sul taglio dei decreti attuativi 'inutili'. La delega, secondo il ddl approvato, deve essere esercitata entro 90 giorni: dunque - fanno notare fonti di governo - ci sono solo tre mesi di tempo per poter completare il passaggio parlamentare, con i relativi pareri, e il ritorno in Cdm per l'approvazione finale.

Dunque, il dlgs potrebbe essere approvato in solitaria nella prima quindicina di settembre o comunque essere inserito nel primo pacchetto di riforma. Con la tagliola, prevista dall'articolo 20 del ddl Madia, il governo cancellerà o modificherà i decreti attuativi per i quali "non sussistono più le condizioni per l'adozione". Il taglio, a cui sta lavorando il ministero delle Riforme (guidato da Maria Elena Boschi) riguarderà i decreti previsti dalle leggi entrate in vigore dal 2012 in poi. (Public Policy)

@ricci_sonia

 

© Riproduzione riservata