Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Riforma Pa, via libera al taglio delle partecipate (e non solo)

nomine 28 marzo 2015

ROMA (Public Policy) - Arriva il riordino delle società partecipate, con conseguente 'razionalizzazione' e possibile commissariamento se in rosso. La commissione Affari costituzionali al Senato ha approvato alcuni emendamenti del relatore Giorgio Pagliari (Pd), al ddl delega P.a, che riscrivono interamente l'articolo 14 della delega a firma della ministra, Marianna Madia.

Tra le modifiche, come detto, viene prevista "la possibilità di piani di rientro per le società partecipate" dalle Pubbliche amministrazioni che hanno "bilanci in disavanzo" prevedendo "l'eventuale commissariamento".

Inoltre, il decreto legislativo per il riordino della disciplina delle partecipazioni societarie dovra` tenere conto dell'obiettivo "della razionalizzazione del sistema" secondo "criteri di efficienza, efficacia ed economicità, ridefinizione della disciplina, delle condizioni e dei limiti per la costituzione di societa`, l'assunzione e il mantenimento di parte di amministrazioni pubbliche". (Public Policy) SOR

continua - in abbonamento

© Riproduzione riservata