Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

RIFORME, MOZIONE PD-PDL ACCORDO RAGGIUNTO

finanziamento 28 maggio 2013

RIFORME, QUAGLIARIELLO: CONVENZIONE? NE PARLEREMO NEL WEEK END

SU LEGGE ELETTORALE IMPEGNO "GENERICO"

(Public Policy) - Roma, 28 mag - Sui contenuti delle mozioni
accordo raggiunto, Pd e Pdl presenteranno una mozione comune
di maggioranza
: "I capigruppo stanno eleborando una bozza
sulla quale cercheranno la condivisione anche
dell'opposizione [...] Nessun riferimento al merito e
neanche ai tempi della legge elettorale, ma solo un impegno
generico al 'ritocco' nel caso si torni anticipatamente alle
urne senza una nuova legge elettorale".

Lo rivela a Public Policy una fonte di Palazzo Chigi al termine del vertice di
maggioranza negli uffici del Governo alla Camera, a cui
hanno partecipato i ministri dei Rapporti con il Parlamento
e delle Riforme costituzionali (rispettivamento Dario
Franceschini e Gaetano Quagliariello).

L'incontro è stato convocato per sciogliere i nodi sulle
mozioni di indirizzo sull'avvio delle riforme che saranno
votate domani dal Parlamento. Al centro del braccio di ferro
tra Pd e Pdl la legge elettorale
e la composizione della
"Commissione dei 40" che redigerà i testi delle riforme.

E nella mozione si è deciso di "non fare riferimento
puntuale - continua la fonte - alla composizione della
commissione per le Riforme, se non ad una proporzionalità
che rispecchi la consistenza dei gruppi
. Ma alla fine si
parla di un paio di parlamentari in più per il Pd, non c'è
un vero squilibrio".

E sulla modifica della legge elettorale conclude: "Non ci
sarà una data precisa entro cui approvare una nuova legge. I
tempi sono quelli indicati per tutte le riforme, cioè 18
mesi". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata